Tag Archives: Studente universitario

Tirocinio_universitario_esperienza_copertina

L’importanza del tirocinio per lo studente

Tutti i pro dell’esperienza di un tirocinante

Una tappa molto importante del percorso di Laurea è senza ombra di dubbio il tirocinio. C’è chi compie questa attività prima della fine del compimento del percorso di studi e chi subito dopo aver conseguito il titolo. Ciò che importa però, è l’esperienza che ogni studente compie e porta con sé.

Il tirocinio è ritenuto una delle fasi di apprendimento più importanti per uno studente che ha l’opportunità di mettere in pratica ciò che fino a poco tempo prima era scritto solo sui libri. Questa fase del percorso formativo è di solito seguita da un tutor il quale costituirà un punto di riferimento per lo studente durante tutta l’attività formativa. Il tirocinio è anche un’ottima opportunità di socializzazione con i diversi attori e colleghi universitari che condividono questa esperienza, ma è anche un modo di familiarizzare con quello che rappresenterà il futuro ambiente lavorativo.

L’esperienza in senso empirico dovrebbe rappresentare il fulcro di ogni percorso di studi e non solo per i futuri medici o avvocati, ma anche per chi sceglie percorsi di studi inerenti ai nuovi settori lavorativi.

Noi di Giftsitter ci auguriamo un domani pieno di giovani assetati di conoscenza e dalla voglia di fare, perché solo loro potranno far muovere la macchina del lavoro. Ed è proprio la conoscenza, la curiosità e la voglia di imparare che sono il segreto di menti geniali e innovative. Per questo è importante che tutti i giovani universitari passino i loro anni accademici non solo all’insegna della baldoria e del divertimento, ma anche in vista di un futuro che può e deve dipendere solo da noi. Certo è che il tirocinio ha le sue difficoltà, ma che vi assicuriamo possono essere certamente superabili. Ci vuole molta costanza e voglia di fare ma il risultato finale aggiungerà spessore alle vostre conoscenze. Potremmo certamente dire che la scelta di compiere un’attività di tirocinio è positiva. Ricordate che vi permetterà di comprendere se siete sulla giusta strada, se amerete ciò per cui avrete sudato fino a quel momento e soprattutto di sentirvi un po’ più fiduciosi nel confronto di un futuro che deve essere solo vostro!

Tirocinio universitario esperienza

Quando sarà il momento di festeggiare la vostra laurea, non dimenticate che Giftsitter.com è la lista regalo adatta ad ogni occasione. Vi permetterà di gestire il denaro raccolto in piena libertà, chissà…magari anche per una gran bella vacanza!

Pensate non solo al vostro presente ma anche al vostro futuro, costruitelo ogni giorno con scelte coraggiose!

cose_che_ti_mancheranno_dopo_la_laurea

Le 5 cose che ti mancheranno dopo la laurea

Ci sono cose che mancheranno a tutti dopo la laurea, anche le più impensabili

Caro studente universitario stressato e provato dalle sessioni d’esami, so che non ci crederai mai, ma arriverà il momento in cui diventerai nostalgico e comincerai a rimpiangere i bei tempi passati. Non ci credi?

Ecco cinque cose che ti mancheranno dopo la laurea:

5. Le lezioni universitarie che consideravi inutili

Quante volte hai pensato “a cosa serve studiare questa materia per il mio corso di studi?” Ebbene sì, arriverai al punto di capire che proprio quel piccolo paragrafo del manuale della materia x tanto odiata, letto di sfuggita e con poco interesse, è l’argomento che devi approfondire per il tuo primo lavoro. Lo so, ti sembra assurdo, ma è successo a tutti.

4. Un professore speciale

Nel percorso universitario di ogni studente si incontra almeno una volta un professore speciale. Uno di quelli che guardi con ammirazione, che vorresti imitare nelle esperienze lavorative e che staresti ore e ore ad ascoltare. Ti do un consiglio, anche dopo la laurea non perderlo di vista, potrà darti ottimi consigli e spunti per il tuo futuro.

3. I gruppi di studio

Ricorderai con piacere tutti i pomeriggi passati a studiare con il tuo gruppo di studio, perché tra un paragrafo e l’altro, tra una risma di appunti e un momento “ripetizione compulsiva” avrai condiviso con il tuo gruppo di colleghi i momenti più belli e avrai costruito i rapporti più veri e sinceri di tutto il percorso universitario,

Laurea libro aperto

2. Gli esami

Non urlare con le braccia al cielo dicendo “signore questa è pazza”. É vero che gli esami nella vita non finiscono mai, ma quelli universitari hanno qualcosa in più. Dopo lo stress, le ore di studio matto e disperatissimo, l’adrenalina un attimo prima dell’esame e la soddisfazione per aver riempito un’altra riga nel libretto universitario non hanno eguali. Ti troverai a raccontare aneddoti su quelle o quell’altro esame e ti scapperà anche un sorriso, perché? Semplicemente hai dimostrato a te stesso di avercela fatta nei momenti di sconforto e difficoltà. Se hai superato tutti quegli esami puoi fare tutto nella vita!

1. Il giorno dopo l’esame

Eh sì, quel piacere immenso nel sapere “oggi ozio perché me lo sono meritato” è impagabile. Caro studente universitario il giorno dopo l’esame goditelo finché puoi!

Queste sono le cose che ti mancheranno dopo la laurea. Provare per credere!

P.s. Dopo la laurea concediti un po’ di svago, un bel viaggio o uno sfizio. Insomma fatti fare un bel regalo.

Se vuoi una mano a realizzare i tuoi sogni, fatti aiutare da Giftsitter!


SCOPRI GIFTSITTER

studente doc

Le 10 cose che ti rendono uno studente universitario D.O.C.

Ti senti al 100% uno studente universitario?

Il nuovo anno accademico è arrivato. Per i veterani è ormai una prassi, per le matricole è un terreno inesplorato! Comunque sia, il periodo universitario è denso di emozioni e novità: ma cosa caratterizza davvero uno studente universitario?

Ci sarebbero tante cose da poter dire, anche alcune molto serie, ma, come sempre, non vogliamo prenderci sul serio e, anzi, vogliamo fare in modo di alleviare per pochi minuti le “sofferenze universitarie” con una sciocca risata. Ecco quindi la lista di Giftsitter sulle 10 cose (semiserie) che ti rendono uno studente universitario D.O.C.: 

  1. direct-student-loansLo studente universitario D.O.C. non beve acqua, la usa solo per preparare il caffè!
  2. Lo studente universitario D.O.C. applica la regola dei 5 secondi: se qualunque cibo cade a terra e sta lì per meno di 5 secondi, allora è commestibile.
  3. Lo studente universitario D.O.C. non sta passando un “periodo” di stress, la sua è una condizione di disagio sociale e tutti noi dovremmo fermarci a riflettere.
  4. Lo studente universitario D.O.C. non esce a fare baldoria, prende semplicemente una pausa dallo studio matto e disperatissimo.
  5. Lo studente universitario D.O.C. non ha poca voglia di studiare, sta solo portando avanti un’approfondito studio socio-antropologico sui programmi di Maria De Filippi.
  6. Lo studente universitario D.O.C. non è assonnato, è solo fermamente convinto che svegliarsi presto la mattina sia contro la sua religione.
  7. Lo studente universitario D.O.C. non rimanda volutamente a domani lo studio, è che oggi ha proprio deciso che deve ideare un piano per conquistare il mondo.
  8. Lo studente universitario D.O.C. non risponde mai alla domanda “quante materie ti mancano?”, non vuole dare informazioni ai servizi segreti.
  9. Lo studente universitario D.O.C. non pensa nemmeno per un secondo di leggere le letture non obbligatorie consigliate dal prof durante la lezione perché sa bene che sono tutte fesserie stile “scientology”.
  10. Lo studente universitario D.O.C. non avrà mai “l’estate addosso” e nemmeno l’autunno, l’inverno o l’estate… lui ha solo l’ansia addosso.

Buon anno accademico a tutti!

Ti laurei? Perché non farti regalare per la tua laurea ciò che realmente desideri?


SCOPRI GIFTSITTER

Woman reading at the library

Chi incontri in aula studio?

Tipi da aula studio: chi non li ha mai incontrati? Lo studente universitario che non ti aspetti!

Le chiamano aule studio, ma in realtà sono veri e propri luoghi dove si potrebbero fare degli studi sul comportamento sociale. Affollate ma generalmente silenziose, sono “abitate” da studenti di ogni tipo. Sono così tante le stranezze e le bizzarrie che si celano dietro a uno studente universitario sotto stress da esami che ormai rappresentano la regola, la normalità.

Ma facciamo un passo indietro e, come sempre, guardiamoci intorno e prendiamoci poco sul serio. Chi sono i nostri “compagni di sventura”? Scommettiamo che anche nell’aula studio della vostra facoltà ci sono dei “soggetti” simili! Tranquilli, non mordono: sono solo studenti!

studenti in aula studio

L’uomo snack – Il cibo è carburante per la mente, il jank food una filosofia di vita. Che siano merendine, barrette energetiche, caramelle, patatine o salatini non importa: sono tutti cibi incartati in involucri “plasticosi” che maneggiati diventano rumorosissimi. Nel silenzio tombale dell’aula studio, all’improvviso, si avverte un fruscio subdolo proveniente da un angolo poco illuminato. È lì che si commette il reato!

Il disturbatore seriale – Attenzione, non stiamo parlando di un dilettante, ma si un professionista. Il disturbatore seriale è colui che entra in aula studio con una sola missione che si traduce in un pensiero: “oggi faccio il serio e studio!”. Sembra strano? Assolutamente no! Questo tipo di studente è determinato a studiare… un modo strategico per non far studiare gli altri. Si comincia timidamente con un giochino sullo smartphone, giusto per distendere la tensione e sgombrare la mente, per poi continuare con una piccola discussione “sui massimi sistemi del modo” con il mal capitato che si è seduto di fronte a lui. In pochi minuti l’aula studio si trasforma in un one man show: tutto quello che viene sciolinato dalla sua lingua diventa nettamente più interessante di quello che c’è scritto nei libri!

Il veterano fuoricorso – “Lui non frequenta semplicemente la sala studio. Lui è la sala studio!” Chi non ha cercato negli angoli una brandina nascosta a dovere, perché non c’è dubbio che dorma lì! Barba incolta, aria rilassata di chi, sul limine dei 30 anni, si è ben tenuto alla larga dalle aule di esame e prova a recuperare il corso di studi perduto. È il custode di aneddoti e storie riguardanti le ultime 30 generazioni che hanno frequentato l’università e passa la sua intera esistenza lamentandosi delle nuove matricole, dello sporco delle aule e della facilità dei nuovi esami rispetto a quelli che deve sostenere lui (sì perché questa tipologia di studente non si sforza nemmeno a cambiare ordinamento, lui si fa trascinare dalla corrente).

Il Bobo Vieri – Dotato di bastone per i Selfie e strategicamente seduto vicino alla “bella di turno”, ogni occasione è buona per scattare una foto per immortalare il momento. Sì, perché se lui sta studiando lo deve sapere tutto il suo entourage social! Ovviamente poi si passa all’attacco: richiesta del numero di telefono a tutte le studentesse presenti in aula studio, inviti a feste universitarie di ogni tipo per chiunque gli venga a tiro!

La coppia più bella del mondo – “Love is in the air!” come in ogni università che si rispetti si creano coppie di piccioncini che condividono tutto. Se pensavate che San Valentino si festeggi solo una volta ogni anno vi sbagliate di grosso. Nell’aula studio il tempo dell’amore è eterno: potete vedere i loro occhi a curicino sette giorni su sette. Sfogliano il libro in contemporanea con delicatezza e dolcezza, scambiandosi sguardi, sorrisi, carezze, baci e bacetti per ogni paragrafo concluso. Sperate che non si lascino mai, si creerebbe una tensione da far impallidire i protagonisti della guerra fredda!

Le amiche – Partiamo dal presupposto che una coppia di amiche che vanno a studiare in aula studio in realtà farà numerose pause per potersi “aggiornare” sugli eventi vissuti nella settimana precedente. Non importa quanti giorni mancano all’esame, il commento approfondito sul perché “Tizio è venuto accompagnato da Caio alla festa di compleanno di Sempronio” è sempre all’ordine del giorno.

L’intellettuale – Il suo habitat naturale è la biblioteca, ma in aula studio ci va nei momenti di pausa, tra una lezione e l’altra per rilassarsi. Il libro che legge non è presente in nessun programma di studio: lui legge per piacere e voi comuni mortali non potete capire!

Il ficcanaso – “E tu cosa studi?” (come se sapere cosa studiano gli altri renda il tutto meno noioso), “e a te quante materie mancano?” (come se questo riduca gli esami che mancano a lui), “e tu che tesi stai facendo?” (come se sapere l’argomento della vostra tesi faccia in modo che si compilino sul suo computer cartelle di word magicamente).

E tu che tipo di studente incontri in aula studio? Faccelo sapere nei commenti!

Ti laurei? Ti meriti il meglio! 


SCOPRI GIFTSITTER