Tag Archives: lista regalo online

compleanno tema jazz

Come organizzare una festa a tema in 5 mosse

Consigli e idee per festa di compleanno a tema per adulti

Organizzare un compleanno a tema non è una opzione da prendere in considerazione soltanto per i più piccoli! Che sia un diciottesimo, trentesimo o quarantesimo compleanno, si sa che crescendo la voglia di divertirsi con gli amici è sempre tanta.

Ammettiamolo, la solita festa con patatine, palloncini, classica torta e musica random è noiosa e un po’ out. Diciamo basta!

compleanno con amici

Sei grande e puoi sbizzarrirti con l’organizzazione del party sorprendendo i tuoi invitati! Scegli un tema accattivante per trascorrere una serata diversa dal solito! Dal food all’abbigliamento, dalla musica alle decorazioni!

Come organizzare il compleanno a tema nei minimi dettagli

Impegnati nei preparativi della festa! Prendi carta e penna e annota i suggerimenti per un compleanno indimenticabile!

  • Coinvolgi gli invitati, avvisali del dress code!
  • Vai di decorazioni a tema!
  • Ricrea l’atmosfera con la giusta musica
  • Di fondamentale importanza per la riuscita della festa? il cibo!
  • Non fare scegliere agli altri! Con Giftsitter il regalo lo decidi tu
      1. Avvisa gli invitati del tema scelto

        Vuoi organizzare il tuo compleanno a tema anni 30? Da oscar, giapponese, hawaiano, indiano o messicano? Questi sono i più gettonati e facili da realizzare! Ma se preferisci buttarti su qualcosa di veramente particolare, organizza una compleanno con delitto! Stupirai senza dubbio i tuoi invitati con una serata in giallo!

        Qualunque sia il tema scelto per la festa, fai sapere in tempo ai tuoi amici della particolarità della serata e coinvolgili per un compleanno all’insegna del divertimento!

        Compleanno indiano

        Tu dovrai distinguerti, sei protagonista della serata! Vai alla ricerca dell’abito e degli accessori perfetti. Piume, cappelli, collane e orecchini sono di fondamentale importanza per una festa a tema!

        Devi pur spiccare fra tutti, no? Se vuoi aiutare i tuoi amici puoi comprare gli accessori anche per loro in modo tale da essere tutti simili.

        Suggerimento festa hawaiana: collane di fiori per tutti ed il gioco è fatto!

      2. Il perfetto compleanno a tema? Ricco di decorazioni

        Non limitarti! Arricchisci stanza, terrazza o giardino con decorazioni che riportano al tema della festa! È importante ricreare l’atmosfera giusta. Che siano fiaccole, lanterne o sombreri, l’importante è che siano pertinenti. Armati di inventiva e divertiti nell’allestire la location.

        Attenzione però a non farla diventare una festa per bambini! Decori sì, ma con gusto e cura nei dettagli.

        Suggerimento tema esotico: realizza un centro tavola con un mini totem sulla sabbia, poi decora con fiori, conchiglie e tanto altro!

        compleanno esotico

        Ok, stai prendendo nota di tutte queste chicche per l’organizzazione. Ma non stai dimenticando qualcosa? Coccola i tuoi invitati con dei gadget a tema! Saranno felici di riceverli più di qualunque altra bomboniera.

        Suggerimento beauty party:  creme e trucchi come gadget per i tuoi invitati!

      3. Ricrea l’atmosfera con la musica giusta

        Insieme alla decorazioni e al giusto abbigliamento, quello che ti riporta in un luogo o in un periodo storico particolare è la musica! Prepara in tempo la playlist perfetta!

        playlist per compleanno a tema

        Basta macarena, basta Enrique Iglesias, basta balli latino americani, a meno che non sia il tuo tema. Vai invece alla ricerca di musiche tradizionali del mondo e fatti trasportare in luoghi carichi d’atmosfera!

      4. Di fondamentale importanza per la riuscita della festa? Il cibo!

        Dall’antipasto alla torta, prepara stuzzichini tipici per rendere la serata ancora più sfiziosa! Divertiti a sistemare e abbinare cibi e antipasti in ciotole particolari! Ricorda che il finger food va alla grande ed è più comodo per gli invitati evitando di girare per tutta la serata con il piatto in mano!

        Suggerimento compleanno messicano: tortillas, guacamole e fajitas a volontà! Colora la tavola con il rosso e il verde e non esagerare con il cibo piccante, potrebbe non essere tanto gradito dagli ospiti!

        cibo messicano

        Suggerimento tema giapponese: un po’ di sushi con pesce cotto o affumicato puoi inserirlo nel menù, insieme a gyoza, yakitori e tutto quello che più ti piace della cultura, rigorosamente con bacchette!

        E da bere? Stupisci i tuoi invitati con la realizzazione di cocktail 

        Punta sulla cura dei minimi dettagli. Decora bicchieri e boccali e rinominali con nomi a tema. Se vuoi uscire dagli schemi prepara vin brulè o compra della birra per un compleanno in stile Oktoberfest.

        Suggerimento compleanno spagnolo: opta per la sangria con tanta frutta!

        Dulcis in fundo la torta di compleanno! Se proprio non vuoi fare un dolce a tema della festa, pensa a qualche decorazione particolare con la pasta di zucchero. Se preferisci mantenerti sul finger food, prepara cake pops per poi decorarli a tuoi piacimento o buttati sulla confettata rigorosamente a tema!

      5. Che compleanno sarebbe senza il regalo perfetto

        Con Giftsitter.com puoi raccogliere le quote dei tuoi amici direttamente sul tuo conto. Crea la tua lista regalo online. Tu sarai felice di non ricevere regali brutti. I tuoi amici saranno felici di evitare l’imbarazzante busta! Se hai visto qualcosa di interessante su Amazon, puoi acquistarlo direttamente dallo shop di Giftsitter.

Buon Compleanno! Scegli il tuo regalo perfetto con Giftsitter e ricevi le quote direttamente sul tuo conto


CREA LA TUA LISTA REGALO

Sei pronto per organizzare il tuo compleanno a tema! Adesso caricati di inventiva e inizia con i preparativi per una festa diversa dal solito! E se dovesse essere quotata dai tuoi invitati proponi un tema diverso per ogni tuo compleanno. Il successo è assicurato!

buono regalo

Perché un buono regalo è la scelta sbagliata?

Buono regalo? Gift card? No, meglio la lista regalo online!

Immagino che sia successo spesso anche a voi di ricevere un buono acquisto come regalo per un compleanno, una laurea o una nascita. Personalmente i buoni regalo non li ho mai apprezzati, li trovo davvero fuori luogo e poco pratici. Perché?

Ecco 3 motivi per non regalare mai un buono regalo ad un amico:

buono regalo

  1. Sei obbligato a spendere tutto l’intero importo in quel negozio. E se il negozio non incontra i tuoi gusti? Se quello che ti piace costa meno dell’importo del buono? Come spendere il resto? E se è un negozio di abbigliamento e non veste la tua taglia? Queste sono situazioni in cui mi sono trovata spesse volte, forse troppe. Essere obbligati a comprare qualcosa non piace a nessuno e, soprattutto, dover acquistare cianfrusaglie e cose inutili pur di spendere il denaro non fa altro che alimentare l’armadio degli orrori dove tengo tutti quegli oggetti che non userei né ora né mai.
  2. Il buono ha una scadenza. Pochi negozi lo fanno durare un anno, alcuni sei mesi, moltissimi un mese al massimo. A me è capitato di dover comprare l’ultimo giorno utile in un negozio una cosa che non mi serviva pur di non perdere quel denaro. Era un negozio di articoli sportivi e chi mi conosce sa che non rispecchia per niente il mio stile. In più, l’unico capo di abbigliamento che ho reputato abbastanza nelle mie corde costava più dei 50€ che avevo nella gift card, quindi mi son ritrovata a dover sborsare di tasca mia 15€ che non avevo messo in conto di spendere. Un vero fastidio.
  3. Il negozio scelto dai tuoi amici non è nella tua zona. Di centri commerciali ce ne sono tanti, se mi regalano un buono regalo spero che almeno sia spendibile in un negozio vicino casa o dove lavoro. Invece, c’è sempre l’amico che ha l’accortezza di acquistare la gift card nel negozio vicino casa sua, perché a lui viene più comodo, e tu sei costretto a prendere l’auto e fare chilometri per usufruire del buono.

Queste sono situazioni che alla lunga infastidiscono particolarmente. E se volessi spendere quei soldi in un altro modo? Se volessi aspettare? Se volessi acquistare quell’articolo sul web perché più economico? Se volessi semplicemente ricevere del denaro senza però imbarazzare i miei invitati chiedendo un regalo in busta?

Per tutte queste esigenze oggi esiste uno strumento pratico, veloce e elegante: il nostro servizio di liste regalo online, Giftsitter! Con Giftsitter crei la tua lista regalo gratuitamente e, raccogliendo le quote versate dai tuoi amici, potrai gestire il denaro come meglio credi senza alcun vincolo.

come funziona la lista regalo di Giftsitter

Cosa puoi fare con il denaro raccolto con la nostra lista regalo online?

  1. Richiedere il denaro sul tuo proprio conto corrente o carta prepagata in qualsiasi momento, anche in più fasi, potendo quindi decidere in seguito cosa farne.
  2. Comprare all’interno del nostro store che propone tutti i prodotti Amazon, utilizzando, dunque, parte o l’intera cifra raccolta all’interno della lista regalo e non la tua carta di credito. Così, l’oggetto che desideri ti verrà consegnato comodamente a casa, senza stress e perdite di tempo. (coming soon)

Non credi che sia una soluzione davvero innovativa per ricevere i tuoi regali?

Crea la tua lista regalo online con Giftsitter.com

Ma i vantaggi non finiscono qui. Giftsitter.com ti fa anche guadagnare! Se sei soddisfatto del servizio e vuoi diventare portavoce della filosofia di Giftsitter, iscrivendoti al servizio “Guadagna con Noi” ti facciamo un grande regalo. Invitando i tuoi amici a creare le lista regalo per i loro compleanni, lauree, battesimi, matrimoni e feste, accumulando punti, potrai guadagnare del denaro spendibile sul nostro store o da ricevere sul tuo conto corrente.

Inizia a guadagnare! Iscriviti al programma Guadagna con Noi

Lista regalo online compleanno Giftsitter

Lista regalo online per il compleanno? Sì, grazie!

Cosa farsi regalare per il compleanno? La lista regalo online di Giftsitter è la soluzione adatta!

Lista regalo online per il compleanno sì o no? Leggi attentamente questo articolo e scoprirai che non ne potrai più fare a meno!

Festeggiare il compleanno è un obbligo e se sei tra quelli che invece scappano solo al pensiero di spegnere le candeline sulla torta perché forse hanno un po’ timore degli anni che passano, allora leggi il nostro articolo sui 5 motivi per cui vale la pena festeggiare i compleanno per ricrederti.

Il compleanno è un momento per stare insieme con le persone a cui si vuole bene, gli amici di sempre, quelli sui quali puoi sempre contare e con cui hai passato i giorni più divertenti e spensierati della tua vita. Quindi non esistono valide ragioni per non festeggiare come si deve.

E ogni festeggiamento che si rispetti ha bisogno di un regalo unico, inimitabile… insomma il regalo perfetto che realmente desideri. Quante volte ti è capitato di ricevere regali sgraditi o doppioni? Quante volte ti hanno regalato un buono acquisto spendibile in un negozio che non incontrava i tuoi gusti e le tue esigenze? Quante volte usando una lista regalo in un negozio fisico ti sei ritrovato costretto, perché obbligato nell’acquisto, ad aggiungere del denaro per comprare un oggetto? O viceversa, hai dovuto comprare degli oggetti che non desideravi perché vincolato alla spesa del denaro rimanente?

Se almeno una volta ti sei ritrovato in questa situazione, allora hai un estremo bisogno della lista regalo online di Giftsitter.com!

cupcake-bithday-complenno

Come creare una lista compleanno su Giftsitter?

Basta semplicemente registrarsi con una mail personale o Facebook e entrerai nel mondo di Giftsitter. Crea la tua lista regalo gratuitamente inserendo il titolo, una descrizione, la data e la categoria compleanno e clicca su crea. La lista adesso è creata! Ora puoi divertirvi a cambiare le immagini di copertina, inserire gli oggetti che desideri e invitare i tuoi amici a partecipare. Ovunque si trovino, in qualsiasi momento della giornata, i tuoi invitati potranno partecipare alla lista regalo online senza stress e perdite di tempo. Dacci retta, i tuoi amici ti ringrazieranno perché avrai risolto loro il grande enigma del secolo, ovvero, cosa regalarti per il compleanno.

Perché Giftsitter è diversa dalle liste regalo tradizionali?

Indipendentemente dal fatto che tu abbia inserito o meno oggetti desiderati, sei assolutamente libero di gestire il denaro raccolto come meglio credi. Sì, perché Giftsitter funge da salvadanaio virtuale: puoi raccogliere le quote regalo e decidere anche di prelevare tutta l’intera somma raccolta sul tuo conto o carta prepagata. Perché vogliamo che tu riceva sempre e comunque il regalo che desideri davvero e niente e nessuno può costringerti a ricevere qualcosa che non vorresti. Sei tu a decidere e chi meglio di te può sapere cosa realmente vorresti ricevere come regalo?

Ma c’è molto di più… con Giftsitter puoi anche guadagnare!

Cosa c’è di meglio che ricevere un doppio regalo? Se ti sei trovato bene con il nostro servizio e lo consiglieresti ad un amico iscriviti al nostro programma di affiliazione e per ogni lista creata grazie al tuo contributo, dopo aver raggiunto gli obiettivi prefissati, riceverai un bonus in denaro da poter spendere sul nostro store o da poter prelevare sul tuo conto e usare come meglio credi.

Cosa aspetti? Il mondo si Giftsitter.com ti aspetta! Per ulteriori informazioni leggi la nostra sezione dedicata alle domande frequenti o contattaci tramite email o live chat.

“Vogliamo accompagnarti nei momenti più emozionanti della tua vita! I regali più belli sono le persone, al resto pensiamo noi!”

Guarda cosa è successo a Mario per il suo compleanno. Se avesse fatto come Anna…

Per il tuo compleanno meriti di ricevere il regalo che realmente desideri! Entra nel mondo di Giftsitter.com!


CREA LA TUA LISTA COMPLEANNO

idee_diciottesimo_Imagine di copertina 18°

5 modi per festeggiare il tuo diciottesimo compleanno

Il diciottesimo una tappa da ricordare

Ci sono alcune tappe nella vita che sono tanto attese. Tra queste vi sono i diciotto anni. Più che un semplice compleanno, il diciottesimo andrebbe definito come un traguardo a cui tutti gli adolescenti guardano con trepidazione. È una nuova partenza piena di responsabilità. Ognuno acquisisce nuovi diritti, ma anche nuovi doveri. Non è possibile dimenticare la gioia di poter prendere finalmente la patente!

Insomma, si tratta di una tappa della vita davvero importante che viene celebrata in modi sempre particolari, non solo con i familiari, ma anche con tutti gli amici che fin lì hanno condiviso lo stesso percorso. Da questo momento in poi inizierà una nuova fase. Per tutti questi motivi il diciottesimo compleanno richiede un festeggiamento importante e degno di nota.

Oggi noi di Giftsitter.com vi suggeriremo 5 modi diversi per poter festeggiare il vostro compleanno.

Tante sono le idee che possono stuzzicare la fantasia per realizzare una festa indimenticabile, ma ricordate sono due gli ingredienti principali da tenere a mente: amici ed allegria!

IN SPIAGGIA

Se il vostro compleanno avviene durante il periodo estivo potreste avere molte alternative. Per un festeggiamento low cost, senza troppe pretese, basta invitare gli amici in spiaggia, armarsi di teli mare, musica dal vivo e drink. Se  preferite qualcosa di più curato nei dettagli, potreste optare per un locale sulla spiaggia con discoteca e tanto divertimento. Ultima alternativa, ma non per questo peggiore, potrebbe essere quella di partire per un bel viaggio con gli amici più stretti. Un viaggio all’insegna della baldoria per celebrare in modo indimenticabile l’ultima tappa dell’adolescenza e la prima della maturità. Se siete solo donne perché non organizzare una crociera tra amiche? Insomma, in estate avete piena libertà!

idee_diciottesimo_spiaggia

IN INVERNO?

Se si tratta di un diciottesimo invernale potrete optare per un festeggiamento a tema, in casa o affittando una sala. Per la scelta del tema potrete sbizzarrirvi: dal Toga Party, alla festa anni Ottanta, da Alice nel paese delle meraviglie al Disney Party, dal tema dei Pirati a quello Western. In questo modo potrete pensare voi stessi ad allestimenti hand made e stupire tutti con l’originalità del vostro allestimento. Per i più tranquilli invece si può comodamente pensare ad una buona cena di pesce o di carne tra amici, accompagnata da vino o birra.

idee_diciottesimo_toga-party-featured

PER GLI SPORTIVI

Se siete degli amanti del movimento perché non pensare ad un compleanno all’insegna dello sport? Per i maschietti un campo da calcio tra partite di pallone e festeggiamenti potrebbe essere l’idea originale del secolo. Per le donne, invece, perché non pensare ad una partita di pallavolo? Che dire, ce n’è per tutti i gusti!

idee_diciottesimo

IN LIMOUSINE

Per chi voglia sentirsi come una star di Hollywood, potrete pensare di organizzare una festa in limousine. Nonostante il costo sia più elevato potrete essere voi a sorprendere tutti nel giorno del vostro compleanno. Potrete organizzare un percorso con più tappe mentre seduti gusterete i vostri drink tra risate e allegria!

idee_diciottesimo_INTERNI-LIMOUSINE-

AL CINEMA

Se siete appassionati di cinema perché non festeggiare la vostra festa a tema sorprendendo tutti? Affittate una sala addobbandola come più vi piace e proiettando un film che desiderate. Potrete scegliere tra film Horror, Commedie o film d’Avventura. Dopo tutti a bere qualcosa per continuare i festeggiamenti!

idee_diciottesimo_cinema

Qualsiasi luogo sceglierete l’importante è sempre festeggiarlo con le persone a voi più care ed il vostro compleanno sarà sicuramente indimenticabile!

PER IL REGALO?

Aprite la vostra lista regalo con Giftsitter e sarete liberi di gestire i vostri soldi autonomamente. Scoprite come su Giftsitter.com!

HomePage Giftsitter

Lista regalo online? Ecco la storia di Giftsitter

Di liste regalo online ce ne sono tante, ma Giftsitter è unica!

Oggi esuliamo un po’ dai soliti argomenti che vengono trattati in questo blog. Per oggi niente consigli e idee per organizzare i vostri eventi e niente curiosità da scoprire. Oggi abbiamo pensato che è arrivato il momento di parlare un po’ di Giftsitter.com e della nostra storia.

Spesso ci vengono chieste le motivazioni che ci hanno portati a sviluppare questo servizio e, soprattutto, cosa porta dei ragazzi con lavori e professionalità diverse a intraprendere un cammino del genere. Oggi cercheremo di svelare i “misteri” dietro Giftsitter.com, qualora ce ne fossero.

immagine-di-coperina-dita

Iniziamo dal Team. Ci potremmo definire un po’ una banda di matti, ma preferiamo di gran lunga essere considerati degli svitati invece che risultare noiosi, questo è certo. Anche perché tutto è cominciato da Sergio Serafini (lo potremmo definire il nostro caro “cappellaio matto”) che non ha mai voluto conoscere la noia nemmeno a distanza.

Un uomo che ha un’idea nuova è uno svitato finché quell’idea non ha successo.
(Mark Twain)

E tutto è ha avuto inizio per via di un vero e proprio dramma che si trovava a vivere quotidianamente il nostro caro Sergio. Avendo tanti amici si trovava a partecipare a tanti eventi. Bene, passava i suoi sabato pomeriggio a versare le quote regalo di negozio in negozio. Fidatevi, una noia mortale!

E volete sapere qual era il dramma più grande? Quando veniva incaricato di raccogliere le quote e andare a comprare lui stesso il regalo per il festeggiato. Avete mai provato lo stress emotivo di dover comprare un regalo per una persona che si conosce da poco, o ancor peggio, per un grandissimo amico al quale si è praticamente regalato di tutto nel corso degli anni? La scelta ripiegava sempre in un regalo banale e scontato: il maglioncino, la cintura, il portafoglio. Che tristezza!

Ci voleva assolutamente una soluzione: qualcosa che liberasse tutti dall’ansia da regalo, un assistente personale che aiutasse nell’arduo compito, che accompagnasse nella scelta e che, soprattutto facesse risparmiare tempo: Gift… Giftsitter, appunto! Ed ecco come è nata l’idea.

Adesso era arrivato il momento di trovare i compagni di viaggio: in primis Stefano Sardo e Gabriella Massara (quante nottate passate a pensare a ogni singola funzione e come metterla in pratica), poi Vito Mammana decide di far parte di questa “allegra brigata”, in seguito Fabrizio Pulvirenti e infine Irene Raineri.

Giftsitter_lista_regalo_online_team

Cosa può fare Giftsitter.com?

La risposta più adatta sarebbe “tante cose”, ma proveremo a spiegarvele più nel dettaglio.

  1. Creare una lista regalo personale o per un amico gratuitamente. Basta registrarsi, creare l’evento, dargli un titolo, scrivere una descrizione e il gioco è fatto! Successivamente si potrà personalizzare la lista come meglio si crede: inserire degli oggetti desiderati, personalizzare la pagina con la propria foto e informazioni utili per gli invitati.
  2. Non vincolarti nella spesa. Abbiamo pensato che la cosa davvero assurda delle liste regalo tradizionali fosse l’obbligo di spesa in negozio. E se si trova un’offerta migliore per lo stesso prodotto in un altro negozio o su internet? Perché si dovrebbe sprecare del denaro? Il grande vantaggio sta nel fatto di poter gestire liberamente la cifra raccolta, senza alcun vincolo, richiedendo anche il prelievo dell’intera somma sul proprio conto.
  3. Toglierti dall’imbarazzo di chiedere il regalo in busta per compleanni, lauree, nascite o, peggio, inserire il codice IBAN nelle partecipazioni di nozze. Ti sembra elegante? Assolutamente no! Di sicuro è di cattivo gusto e spesso ci si trova in difficoltà. Giftsitter funge da salvadanaio virtuale, dando la possibilità di rendere piacevole e comodo fare un regalo monetario, perché l’invitato potrà vedere cosa vuoi realizzare con quel denaro: un viaggio, un mobile per la casa, il nuovo smartphone o qualsiasi cosa ti passi per la mente. Sei completamente libero di inserire ciò che vuoi!
  4. Aiutarti nella ricerca del miglior professionista per tua la festa. Stiamo creando la più grande vetrina di aziende e professionisti dei festeggiamenti. Un fotografo nella tua città? Un locale che si avvicina il più possibile alle tue esigenze? Non dovrai perdere tempo a cercare in giro per la città o fare tante telefonate. Basterà una ricerca sul nostro portale per trovare il professionista. Il risparmio di tempo è sorprendente!

Giftsitter_lista_regalo_online_compleanno

Vi sembra poco? Beh a noi sembrava proprio di sì, quindi stiamo lavorando su una grande novità che rivoluzionerà completamente il servizio offerto da Giftsitter.com. Abbiamo pensato che sarebbe stato bello dare la possibilità ai nostri utenti di comprare oggetti sul nostro Store interno usufruendo del credito accumulato su Giftsitter senza dover quindi utilizzare la propria carta di credito. Quanto timore nel comprare online? Basta tentennamenti, stiamo sviluppando lo Store in partnership con Amazon. Questa è la grande novità che arriverà a breve.

Vi piace come idea? Ma non finisce qui. Stiamo lavorando su molto altro, ma per adesso non possiamo svelarvi altro.  

Non resta che affidarsi a Giftsitter.com per il tuo compleanno, la tua laurea, il tuo matrimonio, la nascita di un bambino o qualsiasi atro evento che merita di essere festeggiato?

Per maggiori informazioni sul servizio visitate la nostra pagina sulle domande frequenti

homer-simpson-wallpaper-brain-10242

Condividi frasi profonde sui social? Sei stupido!

Condividere frasi profonde sui social è roba da stupidi!

Dimmi cosa posti e ti dirò chi sei! Questo è proprio il caso di dirlo. Cari cuori solitari, ormai l’amore ai tempi di Facebook ha complicato tutto. Il tipo che ti piace non ha commentato la citazione profondissima che hai condiviso sui social? La tipa che hai incontrato l’altra sera dopo un paio di giorni ha smesso di mettere mi piace ai tuoi post smielati? Non riuscite a darvi una spiegazione? Tranquilli amici miei, non vi stanno ignorando, credono proprio che voi siate degli stupidi!

Attenzione, non voglio alimentare insurrezioni di massa, a chi non è capitato almeno una volta di condividere una frase pseudo-profonda sui social? Orsù, chi è senza peccato scagli la prima pietra! “Però c’è un però”. Esistono soggetti che sembrano essere dipendenti dalla condivisione compulsiva di frasi, aforismi e ragionamenti contorti. È quasi una droga che lentamente porta all’assuefazione. Ecco, a quanto pare tutta questa gente qui è lievemente stupida.

Attenzione non siamo noi a dirlo, ma uno studio canadese. Infatti in base alla ricerca condotta dal dottorando canadese, Gordon Pennycook, dal titolo “On the reception and detection of pseudo-profound bullshit” (beh sì, avete capito bene, per bullshit si intendono proprio le “stronzate”), il fatto di rimanere impressionati da frasi pompose, altisonanti e solo in apparenza di spessore sarebbe legato ad un basso livello di intelligenza. Per attuare lo studio su 300 soggetti, il ricercatore, insieme al suo team di esperti, ha fatto affidamento al sito Sebpearce.com, che con dei semplici filtri riesce a sfornare citazioni a random senza alcun senso. Ecco alcuni esempi: “La vita è un’oasi nobilitante fatta di fiducia nella consapevolezza di sé,” o “Oggi la scienza ci dice che l’essenza della natura è la direzione”. Alle persone che hanno preso parte all’esperimento è stato chiesto di valutare la profondità delle frasi, su una scala da uno a cinque: da frasi profonde a banali fino ad arrivare a (citando testuali parole) “cazzate”. Come volevasi dimostrare, le persone che non erano in grado di riconoscere una frase stupida o quelle che pensavano che si trattasse di frasi profonde  e apparentemente importanti (invece che banali e vuote) erano anche quelle con un grado di intelligenza inferiore.

Quindi cari miei, diffidate dalle frasi profonde condivise a razzo nei social! Se siete voi i “condivisori seriali”, vi abbiamo avvertito: cercate di correggere il tiro e salvare il salvabile. Se invece il tipo (o la tipa) che vi piace è “affetto da questa malattia compulsiva” potete fare due cose: provare a uscire insieme e capire realmente di che pasta è fatto/a (magari è la persona ideale e già sentite le campane a festa del giorno delle vostre nozze) o scappare a gambe levate in un’isola lontana. A voi la scelta!

frasi_profonde_stupido

Un consiglio per essere sempre “smart”? Usare Giftsitter.com per le occasioni speciali come il matrimonio, la laurea e il compleanno. Perché Giftsitter.com è la lista regalo online che dà piena libertà di gestione delle cifre raccolte richiedendo un bonifico anche per l’intero importo sul proprio conto corrente o carta prepagata.

 

natale_2015

Perché si addobba l’albero di Natale?

Luci scintillanti e decorazioni colorate: il fascino dell’albero di Natale va in scena!

Chi durante le feste natalizie non addobba con luci, palline, dolciumi e festoni colorati e scintillanti l’albero di Natale. Ma vi siete mai chiesti qual è il significato simbolico dell’albero di Natale e perché si addobba? 

albero_di_NataleL’albero, in tutte le culture, anche prima della nascita del cristianesimo, è sempre stato simbolo di vita e rinascita. Non è un caso che la festa del Natale coincide con le antiche celebrazioni pagane per il solstizio d’inverno. Proprio il 25 dicembre si festeggiava la natura e in particolare il sole che “rinasce”. Di fatti, da questa data le giornate ricominciano ad allungarsi e lasciano presagire il ritorno della primavera, quindi, il ritorno della “vita” e dalla “rinascita”.

In Siria ed Egitto, vi era, ad esempio il culto del “Sol Invictus”, le cui solenni celebrazioni prevedevano che i sacerdoti, ritiratisi in appositi santuari, ne uscissero a mezzanotte annunciando che la Vergine aveva partorito il Sole, raffigurato come un bambino. Da qui il culto arrivò poi agli antichi romani che festeggiavano il “sole che nasce” in riferimento al dio Mitra.

Simbolo ricorrente legato alle celebrazioni del solstizio d’inverno era naturalmente l’albero che compare, quindi, in numerose usanze e riti pagani. Essa è presente ad esempio nell’antica religione di Canaan dove gli alberi avevano un ruolo religioso. Nella Bibbia si parla delle “querce di Mamre”, boschetti sacri posti in cima a certe alture.

Solitamente gli alberi di Natale che vengono addobbati sono abeti (e anche se avete un albero finto, la forma richiama proprio l’abete). Per dare una spiegazione a questo dobbiamo risalire all’epoca dei druidi, antichi sacerdoti dei Celti, che consideravano gli abeti simbolo di lunga vita poiché rimanevano sempre verdi anche durante l’inverno. Per questo motivo li adornavano proprio durante la festa del solstizio d’inverno. Sempre in riferimento all’aspetto simbolico dell’albero, tra le popolazioni dell’Europa centronordica pagana la celebrazione del solstizio d’inverno prevedeva anche l’incendio di un albero (di solito un pino o un abete, poiché si trattava di alberi resinosi e molto infiammabili): un rito propiziatorio che aveva l’obiettivo di illuminare la notte invernale.

Nell’alto e basso medioevo, nell’Europa centronordica, molti riti antichi e usi pagani rivivono poi in contesto cristiano. Nella notte in cui si celebra la nascita di Cristo che, secondo la fede cristiana, ha portato nuova vita nel mondo, l’albero posto al centro del giardino dell’Eden (simbolo della caduta dell’umanità) diventa anche l’albero intorno al quale l’umanità ritrova il perdono. Non a caso venivano appese mele e ostie che, nel contesto cattolico nel quale si sviluppa questa tradizione, indicano il sacrificio di Gesù che sconfigge e cancella il peccato. Nei secoli successivi, nelle aree protestanti, negli alberi di Natale le ostie furono poi sostituite da dolci natalizi fatti in casa e si aggiunse anche la carta colorata, argentata o dorata, simbolo delle offerte dei Re magi d’Oriente. Nelle regioni tedesche, in cui era diffusa l’arte vetraria, si aggiunsero più tardi anche le palle di vetro colorato, per dare maggiore luminosità all’albero e, per riprendere il motivo evangelico del “Cristo luce del mondo”, entrarono nell’uso anche le candele.

Per lungo tempo, la tradizione dell’albero di Natale rimase comunque tipica delle regioni nordiche e i cattolici la consideravano un uso tipico del protestantesimo. Solo dopo il Congresso di Vienna l’usanza prende piede e inizia a diffondersi su larga scala. Nel 1816 a Vienna, per volere della principessa Henrietta von Nassau-Weilburg, venne addobbato il primo albero di Natale, ed in Francia nel 1840 venne introdotto dalla duchessa di Orléans. In Italia la prima ad addobbare un albero di Natale fu la regina Margherita, nella seconda metà dell’Ottocento, al Quirinale e da lei la moda si diffuse velocemente in tutto il paese.

La tradizione dell’albero di Natale, così come molte altre tradizioni natalizie correlate, rimane oggi particolarmente sentita nell’Europa del nord, sebbene sia ormai universalmente accettata anche nel mondo cattolico insieme alla tradizione del presepe. A riprova di ciò, arriva la tradizione introdotta solo durante il pontificato di Giovanni Paolo II di allestire un grande albero di Natale nel luogo cuore del cattolicesimo mondiale, piazza San Pietro a Roma.

Sapete che quest’anno Babbo Natale ha un alleato in più? Giftsitter.com è la lista regalo online adatta ad ogni occasione, compreso Natale.


SCOPRI GIFTSITTER

Sopravvivere al rientro dalle vacanze in 5 mosse!

Sopravvivere al rientro dalle vacanze in 5 mosse!

Sessione autunnale alle porte: come sopravvivere al rientro dalle vacanze!

Allora è proprio vero: è arrivato il momento di riprendere i libri e ricominciare a studiare in vista della sessione autunnale. Non siete ancora pronti? Niente panico!

I libri sono lì sulla scrivania a prendere polvere da qualche settimana e voi, poveri studenti universitari, dovete trovare solo il coraggio di riaprirli. Lo sappiamo, è difficile, ma bisogna farlo necessariamente. La sessione autunnale è alle porte e ci si gioca il tutto per tutto!

Non riuscite proprio a guardarli quei “brutti libracci”? Tranquilli, Giftsitter arriva in vostro soccorso.

Sopravvivere al rientro dalle vacanze in 5 mosse!Ecco come sopravvivere al rientro dalle vacanze!

Fase uno: pianto isterico. Avete presente la pubblicità di una famosa compagnia di navi da crociera? Ecco, voi molto probabilmente vi sentirete così, abbandonati a voi stessi, catapultati in una realtà parallela dove i cocktail e alle feste in spiaggia sono stati sostituiti da fiumi di caffè e gruppi di studio. Fate un respiro profondo e ricomponetevi: la vita da universitari è dura, lo sapevate già, quindi è inutile piangere sul latte versato.

Fase due: parola chiave “organizzazione”: fate il conto di quanti giorni effettivi mancano all’esame e organizzate una tabella di marcia. Stabilite, più o meno, quanti capitoli studiare al giorno considerando di inserire in calendario anche due, tre giorni di ripasso prima dell’esame.

Fase tre: pausa? Ebbene sì, non potete farci nulla, ancora tutto intorno a voi richiama l’estate e non potete nascondere la testa sotto la sabbia. A meno che l’esame non sia previsto dopo meno di una settimana, concedetevi ogni tanto una pausa di qualche ora dallo studio: un po’ di mare in pausa pranzo, un aperitivo con gli amici, una cenetta senza troppe pretese. L’importante è non farsi prendere la mano e che le due orette si tramutino in vacanze a tutto spiano.

Fase quattro: pianto isterico parte seconda. Sì, è fisiologico,  più si avvicinerà la data dell’esame più vi sentirete impreparati. Prendete in mano la situazione, ritornate alla fase due e riorganizzate il lavoro in modo da non farvi venire più crisi isteriche.

Fase cinque: rassegnazione. L’unico vero modo per sopravvivere a ritorno dalle vacanze è rassegnarsi e studiare. Non ci sono regole che tengano se non tanta buona volontà e la speranza che le prossime vacanze arrivino presto.

Cari studenti universitari, non ci resta che augurarvi buon ritorno in aula!

Ti laurei? Apri gratuitamente una lista regalo online per la tua laurea su Giftsitter.com!