Tag Archives: festa a sorpresa

festa-a-sorpresa-compleanno-originale

Festa a sorpresa: un compleanno inaspettato

Una festa a sorpresa per un compleanno originale e d’effetto

Si avvicina il compleanno di una persona a voi cara? Ecco l’occasione perfetta per organizzarvi in gran segreto e pianificare una festa a sorpresa! Assicurati di fare tutto per bene senza alcun intoppo per non portare alla luce l’organizzazione di questo evento. Il team di Giftsitter oggi ti darà pochi semplici consigli per una festa a sorpresa perfetta!

festa-a-sorpresa-compleanno-originale

1. IL PRIMO PASSO: LA PROGETTAZIONE

Assicurati prima di tutto che il festeggiato ami stare al centro dell’attenzione con una festa a sorpresa. Ci sono molte persone che non amano questo genere di compleanno perché impossibilitati nel tenere sotto controllo la situazione. Mentre ne esistono altre, che amano le sorprese e specialmente le feste!

Molto importante, per evitare di essere scoperti, è la scelta del giorno della festa. Per far si che sia una vera e propria sorpresa noi ti consigliamo di organizzarla un giorno o due giorni prima o dopo. Ricorda che è molto importante anche scegliere un giorno in cui, tutti o quasi, gli amici del festeggiato possano essere presenti!

L’ultimo consiglio di questa prima fase riguarda la scelta del luogo. È meglio scegliere un luogo frequentato spesso dal festeggiato in modo tale da non destare sospetti. Insomma ci vuole un vero e proprio impegno diabolico per non essere scoperti! Potresti pure pensare di scegliere un tema per la festa a sorpresa facendo mascherare tutti gli invitati.

2. GLI INVITATI

Il secondo passo riguarda proprio la scelta degli invitati. Dovrai scegliere se formare un piccolo gruppo o un gruppo numeroso. Scegliendo la prima opzione sarai sicura che il segreto potrà essere mantenuto più facilmente. Con la seconda opzione, ovvero il gruppo numeroso, sarà più complicato mantenere il segreto ma sicuramente più d’effetto. L’invitato più importante non dimenticare che è proprio il festeggiato! Assicurati quindi che non prenda impegni e fai in modo che anche il suo abbigliamento sia adeguato.

3. I PREPARATIVI

Dopo aver organizzato concettualmente la festa è ora di passare all’azione. Corri a comprare le decorazioni, il cibo e le bevande. Assicurati inoltre del numero degli invitati chiedendo conferma, ti sarà utile per comprendere le quantità di cibo da acquistare. Organizza tutti i preparativi la mattina del giorno della festa, prendendoti del tempo in più potrai accertarti di non aver dimenticato nulla. Non dimenticare di far arrivare gli invitati in anticipo!

festa-a-sorpresa-compleanno-preparativi

Arriverà così il giorno della festa, speriamo che l’ospite d’onore gradisca i vostri sforzi! Una cosa è certa: sarà un compleanno indimenticabile!

                                                                     _____________________________

E LA LISTA REGALO?

Semplice! Con Giftsitter.com potrai aprire comodamente la lista regalo e potrai gestire in piena libertà il denaro raccolto. Cosa aspetti? Visita il nostro sito e scopri tutti i vantaggi!

Buoni preparativi

Party Cake

Come organizzare un diciottesimo compleanno

Come festeggiare i diciotto anni: idee e consigli pratici

Il diciottesimo anno d’età è visto come un importante traguardo perché rappresenta un passaggio importante nella vita di ogni ragazzo o ragazza. I diciotto anni rappresentano un passo fondamentale verso l’età adulta ed è considerato un momento imprescindibile, come il diploma o la laurea: segnano il momento dal quale è possibile esprimere il proprio voto, firmare le giustificazioni scolastiche o prendere la patente. È una sorta di passaggio dall’età giovanile a quella adulta nella quale vieni considerato e trattato come un individuo responsabile di te stesso. Considerando l’importanza di questo evento è molto importante festeggiarlo in maniera adeguata e organizzare una festa di 18 anni indimenticabile.

Ecco che noi di Giftsitter.com vi diamo alcuni suggerimenti su come organizzare una meravigliosa festa di diciottesimo compleanno. Buona lettura!

Una delle chiavi per il successo di una festa è pianificare in anticipo: se vi ritroverete tutto da fare all’ultimo minuto, rischierete di dimenticare qualcosa anche di fondamentale. Prima di fare qualsiasi altra cosa, impostate un budget per i preparativi.

Da dove iniziare? Ovviamente dal festeggiato! Insomma, una festa per i diciotto anni deve tenere conto dei gusti e delle esigenze del ragazzo o della ragazza che compie gli anni. Le idee possono essere tante e disparate ma non si può pensare di proporre una festa in discoteca se il diciottenne non ama andarci. L’ideale è affittare un locale adatto all’occasione e incaricare una persona per creare il giusto effetto alla serata mettendo la musica più adeguata. In alternativa, si può ingaggiare un gruppo musicale che suoni la musica preferita dal festeggiato.

Una volta risolto con il locale e stabilito il giorno e l’ora della festa, si passa agli inviti. Fatelo con un certo anticipo, anche due o tre settimane, in modo che tutti abbiano il tempo di organizzarsi per essere presenti. Non spendete soldi per gli inviti. Ormai è uso comune utilizzare internet e creare gli eventi sui social network.

festa 18 anni

Ovviamente, il locale dovrà essere addobbato convenientemente anche se è meglio non esagerare con le decorazioni, visto che si tratta di un diciottesimo compleanno. Per una ragazza andranno benissimo i fiori, oltre alle classiche decorazioni di striscioni e ghirlande colorate. Per un ragazzo anche delle bellissime le sculture fatte con i palloncini, da sistemare vicino al tavolo o all’ingresso del locale, così come le composizioni, fatte sempre con i palloncini, da appoggiare sul tavolo del buffet. Rivolgendoti ad un negozio specializzato si avrà soltanto l’imbarazzo della scelta! Per quanto riguarda i tavoli scegliere delle tovaglie uguali o che comunque armonizzino bene tra di loro con i colori. Le tovaglie di carta o quelle in tessuto non tessuto saranno perfette perché coloratissime e allegre, oltre che pratiche ed è facilmente possibile abbinare i tovaglioli, piatti, bicchieri, posate e vassoi.

Non resta che occuparsi delle vivande. Trattandosi di una festa informale, di giovani, saranno perfetti piatti semplici e non troppo elaborati. Inoltre, informatevi se gli invitati hanno qualche intolleranza alimentare, in modo da poter eventualmente preparare qualcosa anche per loro. Ricorrete a bevande e cocktail analcoliche o leggermente alcoliche e lo spumante per un brindisi finale insieme alla torta, che sarà la regina del buffet. Dovrà essere bellissima, decorata secondo il gusto del festeggiato. Invece della solita scritta di auguri, si può optare per l’aggiunta di particolari che testimonino le passioni o la vita del diciottenne. Dopo il brindisi ci può stare bene un caffè e anche i fuochi d’artificio, per segnare questo momento così importante che rimarrà indimenticabile.

Infine la lista regalo. I diciottenni ormai hanno esigenze particolari e personali. L’ideale sarebbe una lista regalo online, riuscendo così a raccogliere il denaro e utilizzarlo per realizzare grandi sogni!

Cerchi una lista compleanno gratuita e senza vincoli? Giftsitter è la lista regalo che ti aiuta a realizzare  tuoi desideri!


CREA LA TUA LISTA REGALO

78536.jpg.orig

Stupite i vostri ospiti con una cena con delitto!

Se siete dei divoratori di libri gialli o noir, se siete sempre i primi a risolvere il mistero guardando CSI, se Jessica Fletcher in confronto a voi è una schiappa, allora noi di Giftsitter.com vi diamo una bella idea per festeggiare un’occasione speciale come il vostro compleanno, la laurea o, perché no, l’addio al nubilato o celibato. Infatti, negli ultimi anni ha iniziato a diffondersi una nuova simpatica moda: in alcuni locali e ristoranti, piccole compagnie teatrali organizzano un’ambientazione da libro “giallo” che accompagna la cena. Una vera e propria cena con delitto!

In pratica i commensali si ritrovano ad essere coinvolti in un delitto, e a doversi improvvisare investigatori, assassini, complici, vittime o testimoni a seconda del ruolo loro assegnato. Cari Sherlock Holmes in carriera, perché non organizzare per un’occasione speciale una cena così?

Oramai ci sono molti ristoranti e locali che organizzano serate del genere, non solo per la cene, ma anche in versione aperitivo o weekend! Però, riprodurre questo tipo di ambientazione, in forma semplificata, a casa propria, è possibile e lascerà i vostri amici senza parole. Come? Elementare Watson! Prima di tutto, si tratta i immaginare una trama da film poliziesco, ed inserirci dentro i vostri amici, a seconda dei loro caratteri, mestieri, hobbies, ambizioni. Alla fine della cena tutti cercheranno di scoprire: l’assassino, il vero movente, l’arma del delitto, ecc.

cena-delittoMa procediamo con ordine. La prima regola è che i vostri commensali non devono sapere nulla. Si aspetteranno una normale cena. La scena del delitto può essere scelta pensando ad un ambiente normalmente frequentato assieme ai vostri amici e colleghi (il posto di lavoro, il circolo sportivo, l’università, la scuola, ecc.) Tutte le persone che ruotano attorno a quell’ambiente diventeranno ovviamente delle ignare “pedine”, sebbene assenti durante la cena. Una delle cose più simpatiche che potete fare, è creare una pianta della zona del delitto. Disegnate su un foglio di carta grande la zona in cui il delitto è avvenuto, scrivendo eventualmente i nomi delle persone che sono state viste in quelle zone. Posizionatela al centro del tavolo, sopra la tovaglia. Sopra la tovaglia, e sopra la pianta, metteremo quindi un foglio di plastica trasparente. Fate in modo di coprire inizialmente la vista della pianta, utilizzando gli elementi che costituiscono la tavola (cestino del pane, tovaglioli, ecc). La presenza della pianta verrà svelata dopo aver presentato il gioco vero e proprio.

Come presentare il delitto? Preparate un foglio di carta, meglio se scritto a mano, contenente la presentazione del delitto. Usate la vostra fantasia, cercando di creare un’atmosfera simpatica ma anche semi-seria. Ecco un esempio di introduzione al gioco:

Cari commensali, ci troviamo stasera di fronte ad un efferato delitto che ci coinvolge tutti. Sono dispiaciuto nel comunicarvi che stamattina, verso le ore xxx si è consumata un’orribile tragedia presso xxx: l’omicidio del sig. xxx. E’ nostro compito, in qualità di xxx, fare tutto il possibile per far venire a galla il movente, l’arma del delitto e soprattutto il nome di colui il quale si è reso artefice di una simile truce opera… …perciò chiedo a voi, cari commensali, di sfoderare tutto il vostro acume, la vostra saggezza e intelligenza per portare alla luce la verità su tali orribili misfatti. Buone indagini! IL VOSTRO “ANFITRIONE”, xxx.

Fate leggere questa presentazione ad una persona che nel gruppo risulta essere coinvolgente e carismatica: in generale cercate di evitare di invitare i più musoni e noiosi, potrebbero non stare al gioco e non collaborare per la riuscita della festa!

da_csi_all_italia__la_firma_microbica_sulla_scena_del_crimine_9328Non trascurate gli oggetti sulla scena del crimine! Ogni scena del crimine che si rispetti, include una serie di oggetti lasciati dalla vittima o dall’assassino. Potete limitarvi a dare una descrizione di tali oggetti, che servano d’aiuto nelle indagini (o se volete divertirvi ancor di più, potrete inserire degli indizi che depistino le indagini. Un’altra idea è quella di preparare una scatola che li contenga. Gli oggetti possone essere mostrati a tutti gli ospiti od a parte di essi, oppure potete mostrare un certo oggetto a Tizio, un altro a Caio e un altro ancora a Sempronio, in maniera tale che ciascuno basi le proprie considerazioni su elementi differenti. Va anche detto che non è necessario che ciascuno giochi da solo: potete preventivamente preparare due o più squadre. In questo modo i vostri giocatori si ritroveranno a bisbigliare anche tra di loro, magari commentando gli indizi che ritengono più rilevanti. Se decidete di giocare a squadre, preparatele voi stessi, usando dei foglietti di appartenenza che nasconderete sotto i tovaglioli.

Tra i vari indizi potrete avvalervi di alcune piccole chicche che renderanno il vostro delitto più veritiero. Ad esempio, preparate un documento contenente il referto medico e proveniente da un ospedale della vostra zona. Mentre i commensali sono a tavola e discutono del delitto, tiratelo fuori come se fosse arrivato il postino (o se l’ambientazione scelta è quella contemporanea, potrete anche inviare una mail ai partecipanti) e leggete davanti a tutti il documento. Ci sarà scritto l’orario (approssimativo) del delitto, il tipo di ferita riportata, una ipotesi sul tipo di arma usata (contundente, a taglio, arma da fuoco, ecc.). Alcuni giocatori potranno ricevere degli SMS con indizi supplementari, oppure dei veri e propri “pizzini” che saranno consegnati lontano da occhi indiscreti. Potranno scegliere loro se condividere queste informazioni con tutti, o se tenerle per sè. Per scegliere le persone a cui mandare gli indizi supplementari potete creare dei “mini giochi”, come ad esempio rebus, indovinelli,cacce al tesoro che avranno come premio l’indizio supplementare. Un’altra idea è quella della foto misteriosa. Potete scattare una foto contenente un dettaglio importante, e mostrarla (se digitale) nella TV a tutti, oppure farla vedere ad alcuni (se cartacea).

Importante sarà anche la fase dell’interrogazione dei testimoni. Riportate su alcuni fogli di carta le frasi esclamate dai testimoni dopo il delitto. Fate in modo che in ciascun gruppo siano rese disponibili queste informazioni, che peraltro non saranno necessariamente veritiere.

Uno o più commensali possono giocare una parte essenziale nel delitto. Ad esempio, potete preparare un foglio per alcuni di essi, contenente delle informazioni da fornire a tutti in un determinato momento. Ad esempio, uno dei commensali potrebbe trovarsi sotto al piatto, un foglio con scritto come comportarsi in una determinata occasione o cosa dire in un momento preciso della cena:

Al momento in cui il dessert verrà servito, dichiarerai di esserti trovato casualmente sul luogo del delitto pochi minuti prima la tragedia, e di aver visto … oppure, dopo l’arrivo del referto medico, dovrai dichiarare di aver telefonato alla vittima la mattina stessa del delitto. Essa ti ha detto di essere molto preoccupata perchè… oppure, appena uno dei commensali dice il nome della vittima tu ridi… ecc.

The_mouse_trap_swIn aggiunta ai vari aiuti, potete nascondere, tra gli oggetti a tavola, ulteriori informazioni. Una lettera scritta dalla vittima può essere nascosta tra i tovaglioli, un oggetto misterioso può essere presente sulla tavola sotto gli occhi di tutti. Potete anche telefonare ad uno dei commensali per consentire lo scambio di informazioni. Usate la fantasia, il risultato sarà divertentissimo.

Inoltre, alcuni tra i commensali potrebbero essere complici del delitto. In questo caso, riceveranno informazioni su come depistare le indagini. Uno di loro potrebbe addirittura essere l’assassino, perché no?

A fine cena, consentite ai vostri ospiti qualche minuto per ricapitolare le informazioni e gli indizi ottenuti. In seguito, distribuite carta e penna. Qui ciascuno scriverà: il suo sospettato principale, l’arma del delitto ed il movente. Inoltre, occorrerà che si scrivano le motivazioni di tali scelte. Al momento del caffè/ammazza caffè, ciascuno leggerà ciò che ha scritto. Solo dopo che i partecipanti alla cena hanno letto le loro dichiarazioni, comparirà a tavola la lettera contenente l’epilogo del caso. Una descrizione adeguata di come sono andate davvero le cose, del movente e dell’arma usata.

Ricordatevi durante il gioco di essere imparziali, di non aiutare troppo, e lasciare che le persone si divertano nelle loro ipotesi.

Che ne pensate di questa cena per organizzare una festa originale e unica? Tutti se ne ricorderanno! Dato che sarete così impegnati a organizzare la cena, per il regalo affidatevi a Giftsitter. in pochi semplici passaggi aprirete la lista online così avrete tutto il tempo per dedicarvi ad altro.

 

new-years-parties

Festa a sorpresa in 7 mosse!

Come organizzare una festa a sorpresa con il minimo sforzo e il massimo del risultato?

Una festa a sorpresa è un omaggio sempre gradito dal festeggiato. Inoltre, organizzare una festa a sorpresa è un modo divertente, allegro e serve anche per dimostrare affetto ad una persona cara in un giorno speciale, come ad esempio il compleanno, la laurea, l’addio al celibato o qualsiasi altra ricorrenza. L’effetto sorpresa, può essere creato in modo semplice ed efficace, e noi di Giftsitter vi vogliamo svelare alcuni trucchi su come organizzare una festa a sorpresa indimenticabile.

Prima di tutto, bisogna tenere conto che le feste a sorpresa sono sempre molto divertenti, ma è necessario organizzarle nel modo più giusto affinché il risultato sia davvero eccellente. Non c’è nulla di peggio di un festeggiato che finge stupore, ma che già aveva scoperto da giorni i vostri piano. Come fare?

1. Fondamentale scegliere un paio di complici: persone fidate e che si sanno dare da fare. Sono fondamentali sia per la pianificazione, sia perché avrete bisogno di qualche alibi. Chi possono essere queste persone? Facile: un amico o un parente.

2. Poi avete bisogno di una location. Se vivete con il festeggiato, casa vostra potrebbe essere un problema, mentre diventa ideale una sala in affitto o appoggiarvi a casa di un amico. Badate bene al numero di invitati alla festa, non vorremmo mai stare in una stanza di 4 metri quadrati con 50 persone.

3. Fate un elenco degli invitati. Potreste creare un gruppo sui social o utilizzando uno dei servizi di messaggistica istantanea che preferite. I partecipanti devono darvi risposta per tempo e soprattutto non rivelare mai di essere a conoscenza di un simile evento.

4. Presentarsi alla festa con un po’ di anticipo. Se avete fissato per le 20.30, gli invitati dovranno essere tutti presenti alle 20, mentre il protagonista deve arrivare alle 21. Minacciate pure di punire ritardatari se serve, ma nessuno vuole che la sorpresa venga rovinata dall’amico ritardatario cronico.

5. Il punto più interessante è sicuramente l’effetto sorpresa, quindi trova il modo di tenere occupato il fetseggiato prima della festa e soprattutto, trova il modo che il festeggiato si trovi all’ora giusta nel posto giusto. Se stai organizzando la festa in casa chiedi al complice di portare il festeggiato al cinema, a fare shopping o di impegnarlo in una gita giornaliera. Gli organizzatori dovranno avere a disposizione almeno un paio d’ore per la preparazione. Se il complice dovesse essere costretto a sviare o a ritardare il momento del rientro a casa il festeggiato potrebbe insospettirsi. Fai sì che il festeggiato ed il complice siano impegnati in qualcosa di divertente. Altrimenti non vedranno l’ora di rientrare. Con le giuste premesse anche la tua festa rimarrà più facilmente memorabile e leggendaria.

6. Nascondere gli invitati nel modo più consono e opportuno per poi farli saltar fuori con un enorme e corale “sorpresa”.

7. Il regalo. Beh, di cosa vi preoccupate? Per il regalo ci pensa Giftsitter.com. Aprite una lista, ognuno verserà la propria quota e il festeggiato deciderà cosa fare del denaro che gli avete regalato. Non esiste regalo migliore!