Monthly Archives: June 2017

torta-primo-compleanno

Primo compleanno: come scegliere la torta?

Ci siamo! È il momento di scegliere la torta del primo compleanno!

Il tuo bebè sta crescendo ed è arrivato il momento di cominciare ad organizzare la sua prima festa di compleanno. La torta di compleanno è la cosa più importante di questa prima candelina.

Al giorno d’oggi per scegliere il dolce perfetto hai l’imbarazzo della scelta.  Pasta di zucchero, classiche torte di panna, cupcake gigante. Insomma c’è davvero una lista infinita di tipi di torte tra cui optare.

Qual è la torta perfetta per il primo compleanno?

Ti aiuterò dandoti qualche idea su quelle più scelte tra cui potresti trovare quella più adatta a te.

Torte in pasta di zucchero o cioccolato plastico

Le torte che per adesso stanno facendo più successo e suscitano più stupore sono le quelle in pasta di zucchero o in cioccolato plastico, perché è possibile modellare questi ingredienti come più si preferisce. Si può realizzare qualsiasi cosa desideri. È possibile creare torte di ogni genere, con le forme e i colori più belli e particolari. Se sei un’amante del fai da te e vuoi prepararla, sono in commercio gli utensili e i coloranti per lavorarla. Basta un pizzico di fantasia, un po’ di pazienza e buona volontà e la tua torta sarà cosi bella che ti sembrerà un peccato tagliarla per offrirla ai tuoi invitati.

Torta-primo-compleanno-pasta-di-zucchero

Smash Cake

È la torta più divertente che puoi scegliere per il tuo bambino. È appositamente creata perché il bambino possa divertirsi a giocarci come vuole, affondando le sue manine tra panna, pan di spagna e crema e sporcarsi come se non ci fosse un domani, sicuramente sarà molto divertito e ne usciranno delle foto spettacolari.

Foto di www.pianetamamma.it

Foto di www.pianetamamma.it

Cup Cake, Cake Pops e Macarons

Un’idea innovativa è quella di fare tanti cup cake. Sono originali e andrebbero a sostituire la classica torta di panna. Tutti colorati, di diversi tipi, possono rappresentare diversi soggetti: animaletti, fiori e pupazzetti, possono essere decorati con la pasta di zucchero, fiocchetti di panna o zuccherini colorati devi solo dare spazio alla fantasia. Con una bella composizione sembrerà una vera e propria torta.

E se facessi un cup cake gigante? Sarebbe una novità incredibile e sorprenderesti tutti i tuoi invitati!

Anche i cake pops sono un idea carinissima e coloratissima. Potresti sistemarli con gli stecchi in una base di polistirolo ben decorata: saranno deliziosi da gustare e belli da vedere.

I macarons, famosi e sfiziosissimi dolcetti di origine francese, sono un’altra gustosa e particolare alternativa per creare una struttura che abbia proprio la forma di una classica torta. Puoi decidere di usare quelli con i gusti e i colori che più ti piacciono.

Se sei tradizionalista e non vuoi rinunciare alla classica torta puoi sempre tenere in considerazione l’idea di fare cup cake, cake pops e macarons come dolcetti a prescindere. I bambini saranno molto curiosi di assaggiarli gli sembrerà un gioco buonissimo.

Con questi graziosi dolcetti potrai pensare anche ai tuoi invitati che hanno intolleranze, allergie o particolari preferenze alimentari. Puoi farne di diversi tipi: gluten free, vegan, per gli intolleranti al lattosio e in genere per qualsiasi tipo di problema.

Dolcetti-primo-compleanno

La torta con panna: un evergreen!

Un classico che non muore mai, è proprio lei, la classica signora!

  • Pan di Spagna: bianco, al cioccolato, con farine particolari, con la frutta secca, al rum.
  • Crema: di qualsiasi gusto tu preferisca, con frutta a pezzi, al cioccolato o con scaglie, chantilly.
  • Copertura: panna montata, glassa, frutta, gelatina, smarties.

Ecco  perchè questa è una delle soluzioni preferite! Puoi decidere di “assemblarla” secondo i tuoi gusti, avendo infinite prelibatezze tra cui poter scegliere. Sbizzarrisciti con le forme e le decorazioni più belle: il numero uno gigante, uno degli elementi a tema con la festa, o il personaggio preferito dal piccolo.

Cerchi un’idea che lasci tutti a bocca aperta? La rainbow cake è davvero cromaticamente bella da vedere. Come farla? Semplicissimo, basta solo colorare l’impasto dei vari strati con i colori dell’arcobaleno.

Rainbow-cake-primo-compleanno

Se il compleanno è in estate puoi optare per una freschissima torta a gelato o un semifreddo, anche se è un idea un po’ poco pratica, deve essere tagliata e servita abbastanza rapidamente agli invitati per non rischiare che i tuoi invitati la debbano bere piuttosto che mangiare.

Torta di compleanno fai da te o no?

Qualunque sia la tipologia di torta che preferisci, se sei una vera cuoca provetta, puoi pensare di preparare la torta: sicuramente un ingrediente che non mancherà nel tuo dolce sarà  l’amore di mamma.

Se invece i fornelli, i forni, il cake design non sono esattamente i tuoi migliori amici ,puoi decidere di affidarti alla tua pasticceria di fiducia o ad una vera e propria cake designer. Nella nostra sezione Partysitter puoi cercare il professionista più vicino a casa tua, puoi vedere delle foto dei suoi lavori e delle volte c’è anche chi è disponibile a fartela assaggiare, cosi da essere sicura di spendere bene i tuoi soldi, di fare una bella figura ma soprattutto di gustare una deliziosa torta.

Il compleanno del tuo piccolo si avvicina? Crea la lista regalo su Giftsitter.com!


CREA LA TUA LISTA COMPLEANNO

E le candeline?

Al primo compleanno si deve spegnere la candelina perfetta! Quindi anche la scelta delle candeline deve essere accurata. Ce ne sono di tanti tipi di diverse dimensioni e colori: lunghe, corte, a zig zag, le fontane flambè, quelle a numero, quelle magiche che non si spengono, quelle con i personaggi o quelle che formano la scritta buon compleanno. Come vedi anche con le candeline hai una vasta scelta.

candele-primo-compleanno

Bene adesso che ti ho dato qualche idea sei pronta per scegliere la torta per il primo compleanno del tuo bambino! Qual è la tua scelta?

Outfit-Laurea

Cosa indossare per la seduta di laurea?

Finalmente dopo tanti sacrifici la tanto attesa meta è arrivata: la laurea! Le ultime materie, le ultime correzioni e infine la consegna della tesi. Va bene, lo so, è fondamentale dare precedenza a queste cose, ma hai dimenticato che sei tu il/la protagonista di quel giorno? Cosa indosserai? Non puoi assolutamente presentarti con la  “divisa” da studente sotto esame: capelli arruffati, occhiaie e infradito!

Qual è l’outfit perfetto per il giorno della laurea?

Ormai dopo almeno anni di università il pigiama è diventato la tua seconda pelle. L’acconciatura più fashion che riesci a fare è uno chignon a mo’ di cipolla in testa che, ammettiamolo, più che Chiara Ferragni ti fa sembrare un vero e proprio pulcino spennacchiato.

Svegliaaaaaa! La tua laurea è il momento in cui devi sbocciare come un bellissimo cigno e camminare verso questo traguardo cosi importante e soddisfacente. Notti passate sui libri, caffettiere borbottanti che aspettano solo di essere svuotate per far posto ad altro caffè (doppio, ovviamente). La tua vita sociale? Meglio stendere un velo pietoso. Sì, ti sei trascurata un po’, però adesso è giunto il momento di rilassarti e prenderti cura di te stessa.

Tra tutte le cose che devi fare dopo aver consegnato la tesi, la prima è in assoluto scegliere l’abbigliamento per il giorno della seduta di laurea. Si tratta di un traguardo molto importante e, non vuoi di certo passare inosservata!

Ci sono tante opzioni tra cui puoi scegliere, vediamo insieme quali sono.

Idee outfit laurea per ragazza

Quel giorno sarà necessaria sobrietà, eleganza e quel pizzico di professionalità che non guasta mai, ovviamente senza diventare troppo seriosi, siete sempre delle giovani laureande!

La prima idea che ti suggerisco è di pensare al classico Tailleur, con gonna o pantalone a seconda dei tuoi gusti. Per non essere troppo seria e classica puoi sdrammatizzarlo con degli accessori o con un bel sottogiacca. Potresti anche decidere di creare uno spezzato abbinando un pantalone o una gonna con giacca di colori diversi. Giocare cambiando il genere di giacca, sostituendo la classica con un Blazeer o con una giacca avvitata dal taglio giovanile, lo stesso puoi fare con il pantalone spaziando dal pantapalazzo al pantalone a sigaretta o a quello a zampa d’elefante.

Tailleur-laurea
Foto di irenecloset.com

Che colore scegliere per l’abito giusto? Le opzioni sono infinite, puoi scegliere quello con cui ti senti più a tuo agio, che rientra nel tuo stile. Per decidere il colore potresti adeguarti alla stagione: se la laurea si svolge in autunno o inverno opta per colori più scuri, mentre in primavera ed estate puoi usare dei toni più chiari, anche pastello se ti piacciono, l’importante è che siano freschi e vivaci.

Se invece non ti va di indossare il Tailleur e vuoi puntare su qualcosa di più sbarazzino, sfruttabile anche per la tua festa puoi orientarti su un vestitino semplice ed elegante: il tubino nero è un evergreen.

Come già detto da VOGUE Italia, può essere anche la tipologia di laurea a suggerirti il tipo di abbigliamento adatto.

Se il tuo  percorso universitario ti farà diventare una dottoressa in legge, l’outfit più adatto potrebbe essere una sobria longuette e una semplice ed elegante camicia in chiffon.

Scienze politiche ed economia? Un classico tailleur vi calza a pennello.

Se sei una laureanda in medicina non sarebbe male cominciare ad abituare gli occhi con un bel completo in bianco in vista del camice che indosserai tutti i giorni.

La laurea in architettura o design richiede uno stile dal mondo sailor.

Anche gli abiti che vestiamo sono una forma di comunicazione, un biglietto da visita e chi è una futura laureanda in comunicazione lo sa, potrai esprimere il tuo carattere attraverso degli abiti dai colori decisi. Che ne dici di avere un bel contrasto con bianco e nero?

Le studentesse di lingue amano le diverse culture e il mix di diversi stili tra gli accessori, per apparire molto casual, ma assolutamente elegante.

Insomma, sei assolutamente libera di scegliere quello che ti fa stare meglio, che sia comodo e che non aggiunga altri fastidi a questa giornata che sarà già di per se abbastanza tesa.

Ti laurei? Crea la tua lista regalo su Giftsitter.com e realizza i tuoi desideri!


CREA LA TUA LISTA LAUREA

Idee outfit laurea per ragazzo

Per i maschietti la scelta è fortunatamente più semplice. Per te un abito completo di giacca e pantalone è la soluzione ideale, con il tessuto giusto a seconda della stagione, il colore che preferisci. La cravatta  non è obbligatoria, c’è a chi piace indossarla rossa, proprio perchè è il colore della laurea.

cravatta-rossa-laurea

Attenzione però ci sono dei consigli che devi assolutamente seguire per non rischiare di sbagliare!

Non eccedere con l’eleganza, non stai andando ad un matrimonio!

Linee guida generali e i “No” per lui e per lei

  • No ai jeans!! Questo abbigliamento andava bene per frequentare le lezioni e sostenere gli esami. Se proprio, soprattutto i maschietti, non riesci a vederti con un elegante completo allora cerca di abbinare il tuo amato jeans, ad una camicia e ad una  giacca eleganti.
  • Stai andando alla tua laurea quindi no a qualsiasi genere di volgarità, non è il caso di presentarsi con tacchi vertiginosi, vestitini esageratamente corti o scolli che lasciano poca immaginazione.
  • No agli abiti lunghi! La serata di Gala non è esattamente l’appuntamento a cui devi presentarti, mi raccomando, moderazione.
  • Nel caso in cui la tua laurea è in estate, si sa, il caldo è una brutta bestia da combattere, però non mi sembra il caso di presentarsi con pantaloncini, vestitini frivoli e svolazzanti o infradito: la perfetta tenuta spiaggia lasciamola in spiaggia.
  • Sarà una giornata di tensione sicuramente, ma il total black è davvero pesante! Puoi spezzare con una maglia bianca o colorata o anche con qualche particolare accessorio che dia un po’ di luce al tuo outfit;
  • No a terribili manicure con esagerati ornamenti e decorazioni in rilievo, di lunghezze improponibili. Lo stesso vale per il trucco, un trucco leggero e pulito è proprio la soluzione che fa per te.

Bene, la tesi è pronta, il vestito sarà un gioco da ragazzi sceglierlo con queste dritte che ti ho dato, ripassa un po’ la tesi e siete pronti per il tuo grande giorno!

Tradizioni-matrimoni-dal-mondo

Matrimonio: tradizioni dal mondo.

Paese che vai, usanze che trovi! Come in tutte le cose anche il matrimonio ha le sue tradizioni, incredibilmente diverse e stravaganti in ogni parte del mondo.

Ognuna con le sue origini, la maggior parte di queste si tramandano fin dai tempi antichi o per credenze religiose o per voci di popolo.

Alcune sono più in disuso e raramente messe in atto e altre ancora oggi fortemente sentite anche dalle coppie più giovani.

Le tradizioni matrimoniali più curiose dal mondo

Ce ne sono alcune davvero stravaganti e strambe. Chissà, magari una di queste potrebbe piacerti e potresti decidere di usarla per le tue nozze per dare quel tocco di originalità che manca.

Le tradizioni dalla Corea del Sud

Delle volte una tradizione nasce dall’uso di un simbolo per un determinato significato che gli viene attribuito. Nella Corea del sud, ad esempio, è usanza che il marito regali alla sua futura sposa due anatre di legno che rappresentano la coppia. L’anatra è simbolo di virtù ed è un animale che sceglie lo stesso compagno per tutta la vita e che vola mantenendo sempre un equilibrio armonico per avere una vita di coppia felice.

Altro elemento pregnante di significato è il pollo. Il suo canto segna l’inizio di una nuova giornata, in questa circostanza, l’avviarsi del nuovo cammino di vita che gli sposi intraprendono. Durante la cerimonia due polli vengono posti sopra e sotto il tavolo degli sposini e sono segno di augurio per una numerosa prole.

Gallo tradizioni matrimoni

Usanze tipiche della Danimarca

Tradizioni un po’ bizzarre arrivano dal nord Europa. Infatti dalla monarchia danese arriva la divertente usanza di bucare i calzini dello sposo durante la festa, in segno di fedeltà a sua moglie, per non apparire attraenti agli occhi di nessun’altra donna. A chi piacerebbe un uomo dai calzini bucati?

Le nozze peruviane

Una tradizione peruviana è quella della torta nuziale. Dei charms sono collegati a dei nastri nascosti negli ultimi strati della torta, ad uno dei nastri è però allacciata una fede, e la ragazza single fortunata che lo troverà sarà la prossima a sposarsi.

Simile alla nostra tradizione del famigerato “lancio del bouquet”. Il gesto del lancio rappresenta la chiusura del fidanzamento per il passaggio alla vita matrimoniale. L’invitata non ancora sposata che riuscirà ad afferrare il mazzetto, riceverà una proposta. Anticamente i bouquet delle spose erano composti, spesso, da fiori d’arancio che oltre ad essere segno di abbondanza, felicità e prosperità, era la richiesta della mano della fanciulla da parte di un cavaliere.

Bouquet sposa

Usi e costumi in Malaysia

In Malaysia, per tradizione, i novelli sposi devono affrontare un duro ostacolo. La prova consiste nel riuscire a non espletare i loro bisogni fisiologi nei 3 giorni e nelle 3 notti successive il matrimonio. Per questo motivo i novelli sposi vengono sorvegliati da amici e parenti, fanno attenzione anche a non fargli assumere grandi quantità di cibo o di liquidi. Tutto ciò perché se la coppia riuscirà a superare questa dura prova, allora sarà in grado di affrontare tutti i problemi che si presenteranno nella vita di coppia, a favorire una predisposizione a generare figli e ad avere una vita sana e lunga.

Tradizioni matrimoni Malaysia

Dalla Svezia… non solo Ikea

Gli svedesi hanno delle usanze particolarmente affettuose. Ti chiedi perché? Durante i festeggiamenti ogni volta che lo sposo o la sposa lasciano momentaneamente la stanza, gli ospiti vanno a baciare chi dei due rimane fin quando l’altro non ritorna.

Tradizione matrimonio tedesco

Alla fine della cerimonia, ad aspettare fuori dalla chiesa i nuovi coniugi troveranno un robusto tronco di albero che rappresenta il primo ostacolo che incontrano nella loro vita di coppia. Insieme dovranno tagliarlo mostrando cosi il loro lavoro di squadra e la forza del loro rapporto con cui affronteranno i problemi futuri.

Ti sposi? Scegli la lista di nozze che ti permetta di ricevere gratis il corrispettivo dei regali in denaro sul tuo conto. Scegli Giftsitter!


CREA LA TUA LISTA NOZZE

Il loro grasso grosso matrimonio greco

Basta un po’ di zucchero e la pillola va giù? Eh già, i greci sono d’accordo! In Grecia è usanza mettere nei guanti della sposa dello zucchero, così da rendere il matrimonio più dolce.

Tradizioni-matrimoni-dal-mondoDalla Repubblica Ceca

Dopo la cerimonia si usa spesso lanciare del riso all’uscita dei novelli sposi, mentre in Repubblica Ceca si lancia qualcosa prima durante e dopo il rito. Delle ragazze danno inizio alla funzione spargendo dei petali che sono augurio di fertilità per la coppia. Durante la celebrazione viene gettato un piatto ai piedi degli sposi, che lo puliranno insieme per mostrare la loro unità. Alla fine della cerimonia piuttosto che il lancio del riso c’è il lancio dei piselli, che sono sempre segno di fertilità. A casa degli sposi vengono lanciati: cereali, fichi, monete e noci per calmare gli animi di antichi dei pagani.

A chiudere il banchetto nuziale al posto della torta viene servito un buon brodino caldo, per depurare l’organismo da tutto il cibo mangiato durante il ricevimento.

Tappi e matrimoni in Olanda

Gli olandesi per propiziare il futuro della vita di coppia, usano mettere sotto il cuscino del letto dove verrà consumata la prima notte di nozze il tappo dello champagne stappato per aprire il banchetto.

Tutto il mondo è paese

In genere in Europa sin dall’antichità il velo è sempre stato simbolo di purezza e castità, il suo valore simbolico si è evoluto negli anni fino ai giorni nostri in cui è diventato un accessorio che completa l’abito perfettamente.

È tradizione ormai famosissima che il giorno del matrimonio la sposa indossi:

  • Una cosa nuova: che indica il passaggio a una vita nuova (biancheria intima o anche l’abito stesso).
  • Una cosa vecchia: rappresenta il passato che si lascia alle spalle (un gioiello di famiglia).
  • Una cosa prestata: simboleggia la vicinanza di una persona cara in questo momento di passaggio.
  • Una cosa regalata: in segno dell’affetto delle persone care.
  • Una cosa blu: simbolo di purezza e sincerità della sposa (la giarrettiera o qualcosa da mettere tra i capelli).

 

Ci sono tantissime usanze in tutto il mondo, tutte esclusive e curiose, in ogni famiglia poi ci sono delle particolari tradizioni che si tramandano di generazione in generazione.

E tu? Che tradizione hai scelto?