Monthly Archives: November 2014

artleo.com-4460

Aperi-tè: il tè delle cinque fa tendenza alle sette!

Idee per un aperitivo originale super chic che segue le regole del bon ton!

Chissà se la scena di “Alice nel paese delle meraviglie” quando il cappellaio matto comincia a far follie con tè e pasticcini ha aiutato la diffusione di questa nuova moda, ma quel che è sicuro è che ormai bere il tè con le amiche è trandy, ancor meglio se si tratta di una festa per il compleanno!

Qualcuno lo ha soprannominato “aperi-tè“: dopo apericena, brinner, brunch arriva una nuova unione di due momenti mangerecci della giornata. Se infatti il brunch è l’unione tra breakfast e dinner, brinner è un brunch fatto all’ora di cena, l’aperi-tè è una nuova tendenza che unisce l’ora del tè all’aperitivo. L’ora perfetta per partecipare a questo nuovo rito sociale sono le sei o sette del pomeriggio e non prevede alcolici, ma un menù pieno di tè, infusi e tisane è molto ampio che si accompagnano a piccoli stuzzichini dolci e salati come dettato dalla tradizione inglese.

idee compleanno aperitè

Dunque, il rito del tè delle cinque è qualcosa così chic, così elegante, così terribilmente British ed ora fa tendenza. È boom in piena regola e il tè delle cinque tipicamente inglese si sposta alle sette nell’orologio della social life cittadina.  Ebbene sì, il tè pomeridiano è cambiato molto da come si presentava mezzo secolo fa nelle sale da tè inglesi. Possiamo dire che il rito del tè delle cinque si è piegato alle esigenze odierne diventando uno degli eventi più chic ai quali potremmo essere invitati. I giovani, i manager e persino gli uomini cominciano ad avvicinarsi a questo mondo che fino a poco tempo fa apparteneva a donnine attempate, tutte attente al corredo rigido di buone maniere, con guantini in pizzo e cappellino colorato.  Anche in Italia si è diffusa la moda dell’afternoon tea, ma resta comunque una prerogativa tutta al femminile, soprattutto per occasioni speciali come compleanni, eventi, addii al nubilato.

Se siete tassativi e volete a tutti costi seguire la tradizione del tè delle cinque, ricordate che il tea party pomeridiano perfetto coinvolge poche persone ed è una situazione intima e riservata. Se invece optate per un tè che si trasforma quasi in un aperitivo, appunto un aperitè, allora potete allargare l’invito a una decina in più di invitati, ma senza esagerare. Quello che in ogni occasione non deve mancare per bon ton è un invito ufficiale: per risparmiare carta e denaro in queste occasioni anche una mail è concessa.

Tazze colorate, teiere bollenti e borbottanti, tovaglie florali e un po’ di buone amiche riunite attorno a un tavolo. Chiacchiere, sorrisi, racconti, pettegolezzi, biscottini di pasta frolla e i tanto amati e trendy macaron, ma anche una bella fetta di torta o un cupcake, se la gola non resiste. Quindi cosa aspettate a organizzare un aperi-tè con le vostre amiche per festeggiare un compleanno o un addio al nubilato?

E per un festeggiamento che si rispetti c’è bisogno del regalo. Allora perché non aprire una lista su Giftsitter.com?

 

FOTOGRAFO-MATRIMONIO-150

10 idee green per un matrimonio a impatto zero!

Attenti all’ambiente anche per le nozze

Come abbiamo detto spesso e volentieri, la prima regola per un matrimonio perfetto è far sì che questo rispecchi in toto lo stile e i valori degli sposi: il matrimonio ci rappresenta e un po’ ci deve somigliare. È inutile strafare se di solito siamo predisposti alla semplicità, inutile fare i modesti se siamo amanti dello sfarzo. È naturale quindi per chi sceglie quotidianamente uno stile di vita eco-friendly di cercare di effettuare scelte green anche quando si tratta del proprio matrimonio. Infatti, l’attenzione verso il tema della sostenibilità ambientale si fa sempre maggiore anche da parte di chi è meno attento quotidianamente a queste cose. Oramai un po’ tutti siamo un po’ più attenti, tanto da coinvolgere numerosi aspetti della vita quotidiana come viaggi, moda, alimentazione e dunque anche il matrimonio.

L’eco-wedding sta diventando una vera tendenza, e sono in aumento le coppie indirizzate verso una scelta consapevole per il giorno delle nozze: dai preparativi della cerimonia, fino al viaggio di nozze, sono tante le idee per un matrimonio elegante ma, allo stesso tempo, rispettoso della natura.

Ecco dunque 10 consigli per organizzare il vostro matrimonio green in maniera etica ed estetica:

  1. Abito da cerimonia e scarpe. Un abito vintage da rimodellare ed adattare ai propri gusti e misure è un’ottima scelta green. Se siete anche attenti al risparmio, allora noleggiatelo o fatevelo prestare. Se però non volete rinunciare all’abito su misura, potete anche decidere di acquistare direttamente stoffe naturali (lino, cotone e seta) e affidare il compito di creare il nostro abito a qualche sarta locale: anche questa è una valida alternativa per un matrimonio green. In questo modo si potrà migliorare man mano il modello scelto e magari già predisporre l’abito per quelle essenziali modifiche che dopo il matrimonio vi permetteranno di riutilizzare il vestito nella vita di tutti i giorni. Per le scarpe non ci sono problemi, le ultime tendenze in fatto di matrimoni vi aiutano. Infatti, è ormai comune scegliere scarpe colorate piuttosto che le classiche bianche: gli abbinamenti con il resto del guardaroba per gli anni successivi saranno sicuramente più semplici. Diversamente si può sempre optare per delle scarpe si possano tingere: questo farà in modo di assicurarvi sia il classico effetto sposa per quel giorno, ma un paio di scarpe da inserire in futuro nel guardaroba.
  2. bouquet-sposaFedi Nuziali. Avete mai pensato di riciclare l’oro per dare nuova vita a qualche gioiello di famiglia o ad un vecchio acquisto non più utilizzato ma conservato in fondo a un cassetto? Questa è una buona occasione per creare delle fedi personalizzate che in sé già racchiudono una parte della vostra storia personale. In caso contrario, scegliete anelli creati da artigiani con l’utilizzo di materiali riciclati o preferire oro e pietre preziose solidali che garantiscono comunque una scelta etica anche se non a km 0.
  3. Bouquet sposa. Fiori di stoffa o di carta, vecchi bottoni colorati o magari composizioni artistiche di confetti e caramelle, da condividere con gli ospiti durante il ricevimento, possono essere una variante per il tuo matrimonio green rispetto ai tradizionali fiori recisi. Per chi invece ha sempre sognato il classico bouquet può sempre orientarsi per fiori stagionali e locali, eliminando così gli oneri ambientali dovuti al trasporto o alla coltivazione in serra.
  4. Addobbi floreali. Piante e fiori della zona, rigorosamente in vaso, sono un’ottima soluzione per gli addobbi in chiesa e al ristorante. Inoltre alla fine della cerimonia gli inviati potranno tornare a casa con un piccolo ricordo green del matrimonio.
  5. Lancio del riso. Coni di carta e lancio del riso comportano uno spreco alimentare, una sovrapproduzione di rifiuti e di materiale di scarto, oltre al fatto che è una delle cause di morte dei piccioni che restano strozzati dai chicchi. Petali di rose o bolle di sapone sono una valida alternativa che renderanno splendide le vostre foto.
  6. Fotografie. Dite al fotografo che preferite tutto in digitale, niente stampe!
  7. Pranzo nuziale. Far coincidere il luogo della cerimonia con il locale del ricevimento riduce notevolmente gli spostamenti in macchina, ma questa soluzione non è sempre praticabile. Perché non focalizzare la nostra attenzione su location raggiungibili con mezzi pubblici o bicicletta? Se è invece necessario prevedere degli spostamenti si può sempre pensare all’affitto di un pullman nuziale per tutti gli invitati. La scelta di un agriturismo, magari con annessa cascina, è poi perfetta per una giornata all’insegna della natura. La scelta del menù va di conseguenza: non si deve rinunciare a niente, ma privilegiare prodotti locali e stagionali, meglio ancora se si è inclini alla dieta vegana o vegetariana, ma non tutti la gradiscono. Inoltre, chiedete di servire l’acqua in caraffe di vetro riutilizzabili e non nelle classiche bottiglie di plastica in modo da ridurre notevolmente la produzione di rifiuti. Per quello che riguarda i tavoli, sono ottime alternative green, sia i piatti e bicchieri lavabili tradizionali che le stoviglie e le posate compostabili: spesso infatti nella fase aperitivo vengono servite pietanze in piccoli contenitori di plastica non riciclabili, basterebbe fare attenzione a queste piccolezze per diminuire l’impatto ambientale del nostro matrimonio.
  8. imagesBomboniere. Il fai da te che è di grande effetto per un matrimonio green. Un vasetto colorato di semi da piantare, confetti, biscotti, marmellata o qualche prodotto tipico regionale con aggiunta di nastrino ed etichetta personalizzata da realizzare in casa. Se non si è sicuri della propria abilità manuale si può sempre chiedere aiuto a sorelle, testimoni e amiche, sarà anche l’occasione per passare del tempo insieme prima del grande giorno.
  9. Fornitori green. Per tutti quei prodotti che non si possono creare o riutilizzare, ma che si è costretti ad acquistare è sempre meglio rivolgersi a fornitori che nella loro attività professionale diano rilevanza alla sostenibilità ambientale e che vi garantiscano prodotti locali ed ecocompatibili. Per quanto possibile rivolgetevi a singoli operatori e a piccole società locali possibilmente gestite da giovani professionisti in modo da unire etica e sostenibilità.
  10. Lista nozze e partecipazioni. Se non volete essere sommersi da una marea di oggetti, che potrebbero poi giacere inutilizzati per gli anni a seguire, meglio evitare la classica lista nozze. Ridurrete di sicuro l’impatto ambientale della produzione, trasporto e dell’eventuale futuro smaltimento di molti complementi d’arredo. Meglio una lista nozze online come ad esempio quella di Giftsitter.com. Potrete così raccogliere del denaro per un viaggio solidale, per gli oggetti che realmente vi servono, per i vostri progetti futuri o riuscirete a mettere da parte i soldi per comprare una casa o per sostenere qualche progetto di beneficenza. Inoltre, i vostri invitati verseranno le loro quote comodamente da casa, quindi senza dover utilizzare l’auto o i mezzi pubblici, riducendo l’inquinamento! Inoltre la nostra piattaforma online vi permetterà di creare una sorta di mini sito personale dove si potrà inserire immagini, video, informazioni riguardanti l’evento, mappe, obiettivi e oggetti desiderati. Gli sposi potranno condividere la lista/sito sui principali social network e tramite email per invitare amici e parenti, anche lontani. Inoltre sostituire le classiche partecipazioni con questa alternativa digitale è praticamente a costo zero, oltre che essere ecosostenibile, e risparmiare qualcosina per l’organizzazione del matrimonio è sempre un’ottima cosa. Si riduce così l’utilizzo di carta, inchiostro oltre che di tutti quei consumi legati al trasporto e alla consegna delle lettere cartacee.

 

003

15 segnali per capire se sei un viaggio-dipendente

La passione per i viaggi può tramutarsi in un’ossessione? Può eccome, ma è una piacevole ossessione: nessuno vorrà mai liberarsene. Ebbene anche il viaggio può diventare una vera e propria dipendenza: alcuni studi hanno dimostrato che la continua voglia di partire all’avanscoperta di nuove terre e nuovi territori può assumere le connotazioni di un’assuefazione comune a tutti i fedeli viaggiatori.

Se non perdi occasione di viaggiare durante tutto il tempo libero che hai, se per te il fine settimana è sinonimo di viaggetto fuori porta, se ti affascina sfogliare le riviste di viaggio più che quelle di gossip, allora questo articolo è scritto apposta per te!

Ecco che noi di Giftsitter, interrogati anche dalla tendenza sempre più frequente dei nostri clienti di utilizzare i soldi raccolti nella lista  sul nostro sito per un viaggio (scopri qui come creare una lista regalo gratuitamente per qualsiasi occasione: compleanni, lauree, matrimoni, ecc.), segnaliamo di seguito i 15 principali segnali che possono aiutarti a capire quanto sei ossessionato dai viaggi.

  1. KeepCalm2Hai stilato una lista delle mete da visitare? Bene, se questa è lunga più di quattro pagine direi che è arrivato il momento di cominciare a preoccuparti di essere vittima di questa dipendenza. Ma non temere, può essere solo un sintomo innocuo, qualche paginetta scritta a mo’ di flusso di coscienza non ha ucciso mai nessuno… o forse sì?
  2. Sei ritornato a casa da un viaggio ed esclami: “finalmente un po’ di relax prima di un altro viaggio!”. L’idea di prendersi una vacanza tra un viaggio e l’altro non è affatto un buon segnale.
  3. Se in aereo mentre ritorni nel tuo Paese, pensi già al prossimo viaggio… caro mio, allora preoccupati!
  4. Restare fermo in un solo posto ti rende irrequieto? Hai bisogno di muoverti e cambiare aria spesso e volentieri? Pur di cambiare qualcosa nella tua vita cominci a spostare i mobili di casa da una stanza all’altra? Questi sintomi potrebbero denotare un flebile cenno di dipendenza.
  5. Hai la sensazione di non avere abbastanza tempo per poter vedere tutto ciò che vorresti, quindi ti armi di buona volontà e cominci a camminare al ritmo di un maratoneta per ottimizzare i tempi. Chi resta indietro è perduto…
  6. Se un film, una canzone alla radio, l’ultimo libro che hai letto o un profumo ti invoglia a pensare ad un bel viaggio, allora sappi che il caso sta cominciando a farsi serio.
  7. Se lavori per poter viaggiare, abbiamo solo una domanda: per lo meno i soldi per la spesa e le bollette li metti da parte?
  8. Tra i tuoi passatempi vi è la caccia ai biglietti aerei sui siti web delle compagnie low-cost: è inutile che cerchi di sostenere che è una cosa normale, impiegare un’ora al giorno in questa attività è un vero e proprio lavoro.
  9. La parola perdersi non è contemplata nel tuo vocabolario: al massimo si sta esplorando e se chi ti accompagna nel tuo viaggio non lo capisce, verrà depennato dalla lista dei possibili compagni di viaggio per la tua prossima avventura. A questo punto credi ancora di non avere un problema?
  10. Sei capace di dormire ovunque, non hai bisogno del tuo letto o del tuo cuscino, anche perché non entrerebbero nel tuo bagaglio a mano, quindi perché rimuginarci troppo? È già tardi, buonanotte.
  11. Viaggiare in compagnia è bello, ma cominci sempre più a prendere l’iniziativa per un viaggio da solo senza aspettare nessuno perché non puoi attendere mesi indefiniti prima che gli altri si decidano.
  12. Non disfi completamente del tutto la valigia, può sempre servirti in qualsiasi momento.
  13. Continui a dire che puoi smettere di viaggiare ogni volta che vuoi, ma sai che non è vero e continui a contare i giorni, le ore e i minuti che ti separano dal prossimo viaggio.
  14. Molti dei tuoi colleghi e gli amici, forse con un po’ di invidia, pensano che sei pazzo.
  15. Il tuo regalo preferito? Un viaggio ovviamente!

Se tutti i 15 punti ti appartengono, sappi che hai un serio problema: per te viaggiare è una droga, una necessita, non puoi farne a meno. Ma viaggiare si sa, costa, allora è il caso di smettere? ASSOLUTAMENTE NO! Viaggiare ci rende liberi e felici, allora tra tutti questi punti concentrati sull’ultimo: il prossimo viaggio fattelo regalare! Come? Ma con Giftsitter.com ovviamente!

 

Polaroids-4-Hang

Foto matrimonio: 10 idee originali!

Come rendere l’album di nozze unico, divertente e personalizzato

L’ultima tendenza per le foto del matrimonio è quella di evitare le pose tradizionali e dare maggior risalto alle foto più naturali, originali e creative. Soprattutto, se volete un album di nozze fuori dal comune non dovete spaventarvi di osare. Inoltre, un buon modo per ottenere degli scatti invidiabili e divertenti è quello di poter coinvolgere anche i vostri amici e parenti nella realizzazione di un book sensazionale. Badate bene, non rinunciate del tutto al romanticismo, ma dare un tocco di brio a qualche scatto renderà le vostre foto uniche.

Ma come fare? Ovviamente concordate con il vostro fotografo lo stile che desiderate, ma se ancora non avete le idee chiare, noi di Giftsitter cercheremo di darvi degli spunti a cui ispirarsi. Alcune pose per i più romantici, altre più bizzarre, altre ancora per gli stravaganti: ce n’è per tutti i gusti!

  1. Selfie. Sì sa, è di moda e non possiamo farne a meno: smartphone in mano e cheeeeeeseeeee!
    selfie sposi
  2. Baci rubati. Dolci e teneri, i baci sono sempre il leitmotiv del book matrimoniale, ma meglio essere un po’ originali e naif.
    foto matrimonio divertente
  3. Incorniciamoci! Tante belle cornici per immortalare espressioni buffe e stravaganti.
    Foto cornice
  4. Sei il mio supereroe! Sicuramente per i più burloni e impavidi, qualcosa di divertente e fuori dagli schemi!
    foto matrimonio supereroe
  5. La sposa è sempre la più bella… sarà sicuramente così, quindi godetevi il momento!
    Foto sposa e damigellefoto sposa smartphone
  6. Invertiamo i ruoli.Qualche piccola stravaganza non guasta mai. Potrebbe essere divertente per qualche secondo invertire i ruoli, ma…
    foto matrimonio divertente uomini
    invertiamo i ruoli sposo e sposa
    senza esagerare mi raccomando, potreste diventare troppo trash!
    abito-da-sposa-per-uomo
  7. Voglia di volare! Avete amici burloni? Allora un lancio dello sposo è obbligatorio!
    volo dello sposo
  8. Momento relax. rilassarsi sul prato a farsi le coccole, come se fosse un semplice picnic e non un matrimonio.
    pic nic sposi
  9. Lo voglio. Un modo semplice per ricordare un sì.
    sì lo voglio sposiI Do matrimonio scarpe
  10. E vissero felici e contenti! La vostra favola si è realizzata, nulla di più bello e romantico.
    e vissero felici e contenti foto nozze

Avete scelto le vostre preferite?

Ti sposi? Vorresti una lista nozze che non abbia vincoli di spesa?


SCOPRI GIFTSITTER

oneeee

10 piccole soddisfazioni che solo un viaggiatore può provare!

Viaggiamo per conoscere cose nuove, per andare al caldo quando qui fa freddo, per incontrare un amico, o semplicemente per staccare dalla routine. Ci sono tanti piccole soddisfazioni, che indipendentemente dalla ragione del viaggio, abbiamo provato tutti: sono piccoli piaceri che  in viaggio diventano così incredibilmente belli e che spesso ricordiamo più del viaggio stesso.

Ecco che noi di Giftsitter.com abbiamo deciso di stilare la lista delle 10 piccole soddisfazioni che solo un viaggiatore può provare!

1. Trovare gli errori in una guida turistica o in un cartello informativo. Sarà futile e banale, ma l’errore ci fa ridere sempre, soprattutto se crea un gioco di parole o situazioni abbastanza ridicole. Ad esempio ricordo ancora quando lessi nel regolamento di un hotel a Tunisi che “era severamente vietato portare bevande ALCOLIZZATE in camera”: giuro che prima di portare delle bevande in camera ho fatto un controllo appurato sulle loro abitudini e sregolatezze.

2. Un nuovo timbro sul passaporto. Solo un piccolo segno di inchiostro che significa tanto: un viaggio tanto sperato, una meta raggiunta, un sogno realizzato.

3. Sacrificare la dieta, per budget o convenienza, e mangiare junk food (chiamarlo così fa figo, ma non si tratta che di cibo spazzatura) senza sentirsi in colpa: era aperto solo quello, costava poco e il mio sangue cominciava a protestare perché voleva la compagnia del colesterolo.

4. Concedersi un pasto sano e tranquillo dopo troppe abbuffate di junk food. Questo accadrà solo dopo alcuni tragici e inquietanti segnali di allarme. Per intenderci, quando cominciate ad essere salutati dai proprietari dei furgoncini che vendono street food nel quartiere dove state alloggiando allora è il momento di correre ai ripari e concedersi un pasto salutare.

inspirational-travel-quotes-025. Trovare un posto libero in autobus, treno o aereo senza che nessuno si sieda di fianco e cominci a raccontarvi la storia della sua vita, o peggio, cominci a parlare al telefono con un amico raccontandogli la storia della sua vita.

6. Chiudere la valigia. Strano? No, assolutamente. Il rumore setoso della cerniera della valigia strapiena che, con una leggera pressione, finalmente si chiude con tutto dentro è una delle soddisfazioni che solo un viaggiatore può capire.

7. Profumi che rimangono impressi nella memoria. Il profumo di un posto quando si è appena arrivati è qualcosa che ci ricorderemo a lungo e potrebbe diventare il leitmotiv del viaggio.

8. WiFi gratuito. La sorpresa di trovare una connessione WiFi libera all’estero per un italiano è come trovare l’acqua nel deserto: non ci è abituato, non ci può credere… forse è un miraggio?

9. Conversare in una lingua straniera. Se conoscete le lingue è una passeggiata, se non sapete altro che l’italiano volete mettere la soddisfazione di farsi capire gesticolando?

10. Essere scambiati da altri turisti per dei locali (e magari sono pure italiani e tu rispondi in inglese perché non vuoi essere scoperto).

Qualsiasi sia la vostra meta, perché non farti regalare il tuo viaggio tramite Giftsitter.com?

 

sposa-costi_650x447

Matrimonio Low cost: risparmiare in 6 mosse!

Purtroppo, con i tempi che corrono, il budget per il matrimonio è sempre più risicato e, nonostante le infinite trasmissioni in televisione che ci abituano a sognare abiti sontuosi e ricevimenti da favola, la verità è che la maggior parte delle coppie si trovano in difficoltà su come riuscire ad organizzare il loro matrimonio dei sogni non sforando di troppo il budget pattuito.

Un errore da evitare è quello di non tenere in considerazione le proprie priorità, e sperperare il budget in cose futili e inutili.

Attenzione, un matrimonio a budget limitato non significa necessariamente che sia noioso o poco originale, anzi, esistono molti escamotage per non rinunciare proprio a nulla.

In rete vi sono tantissimi consigli, ma noi di Giftsitter abbiamo pensato ad alcuni punti che potranno essere fondamentali per la buona riuscita del vostro matrimonio, senza dover spendere dei capitali esorbitanti!

1. Stilare la lista degli invitati eliminando il superfluo. Il vero risparmio, quello più significativo, lo otterrete in un baleno semplicemente limitando il numero degli invitati alle persone che davvero contano per voi. Se non sapete come fare, vi invitiamo a consultare il nostro metodo infallibile per stilare la lista invitati in soli 30 secondi. Molti magari considerano triste un matrimonio con pochi invitati, sappiate tuttavia che un matrimonio intimo permette agli sposi non solo di vivere più intensamente la giornata, di poter passare più tempo insieme ai singoli invitati, ma soprattutto di poter usufruire di location più piccole, suggestive e caratteristiche che spesso hanno una capienza molto limitata. E poi ammettiamolo, se volete evitare certe parentele alla lontana o amicizie un po’ scomode che vi vengono imposte, la necessità di risparmiare sarà una vostra valida alleata per eliminare inviti di circostanza: insomma prenderete due piccioni con una fava.

2. Sposarsi in date non convenzionali e in bassa stagione. Si sa, il periodo dei matrimoni è senza dubbio tra aprile e settembre, periodo in cui i prezzi sono eccessivamente alti proprio perché la richiesta è tanta. Un modo intelligente di risparmiare è proprio scegliere una data in “bassa stagione”. Perché no, l’autunno è la stagione perfetta. Se non siete convinti del risultato, vi ricredere: costi bassi, fiori e colori che danno quel tocco in più per una atmosfera unica nel suo genere. Non preoccupatevi per la pioggia, si sa, “Sposa bagnata, sposa fortunata“. Non sottovalutate poi il fascino di un matrimonio invernale, che si presta alla perfezione per giocare con le atmosfere tipiche del Natale: colori predominanti sono l’oro, il rosso, l’argento e il bianco. Oltre ai prezzi vantaggiosi, vi sono anche altre comodità. Ad esempio non dovrete sgomitare per trovare una location libera e non avrete il problema del trucco che si scioglie né del caldo che inevitabilmente vi farà sudare. Se proprio non potete fare a meno di sposarvi in Primavera o in Estate, allora per risparmiare qualcosina scegliete un giorno infrasettimanale.

3. Scegliete un ristorante originale e non convenzionale. Se riuscite a ridurre il numero degli invitati in maniera considerevole, potreste approfittare di un’idea molto di moda in questo periodo, ma estremamente economica, ovvero di svolgere il banchetto nuziale in un ristorante non convenzionale, uno di quelli, per capirci, non adibito quasi esclusivamente a cerimonie. Agriturismi, steack houses e trattorie tipiche potrebbero rivelarsi non solo una scelta vincente sul piano stilistico, poiché daranno un tocco di originalità al vostro matrimonio, ma soprattutto un aiuto per le vostre tasche.

4. Ricorrete, dove possibile, al fai da te. Non tutti siamo esperti in bricolage, ma il fai da te, ove possibile, può essere una risorsa inestimabile per una coppia che ha bisogno di contenere le spese per l’organizzazione del matrimonio. Ad esempio potrete occuparvi di quei piccoli lavoretti, come il tableau de mariage, i segnaposto o delle piccole decorazioni per i centrotavola.

5. Se non siete bravi nel fai da te, fatevi aiutare da amici e parenti. Se il fai da te non fa proprio per voi, ma volete comunque risparmiare qualcosina cercate di coinvolgere amici e parenti nella lavorazione. Chi è bravo nel bricolage? Nel disegno? Al computer? A fare foto?  A sfornare dolci? Qualsiasi cosa può essere perfetta se impiegata nel modo giusto. Sfruttate le competenze della vostra cerchia e avrete non sono un bel risparmio, ma anche momenti indimenticabili da condividere prima delle Nozze.

6. Creare una lista di nozze online. Spesso nelle liste nozze tradizionali siete obbligati a comprare oggetti inutili solo per sfruttare completamente le quote regalo versate dai parenti ed amici. Questo forse rappresenta il più grande spreco di soldi in assoluto, perché potreste impiegare quel denaro per fare altro (mobili, elettrodomestici, luna di miele, ecc.).  Questo perché ogni coppia di sposi ha diverse esigenze e svariati sogni da realizzare: la casa, la luna di miele, gli utensili, elettrodomestici e mobili per la casa o semplicemente del denaro da investire in futuro. Una valida alternativa quindi è usare ad esempio GiftSitter.com. Sarà quindi possibile creare gratuitamente un’unica lista nozze, senza costi e senza essere vincolati a rivenditori, a prezzi o a prodotti, scegliendo liberamente cosa fare del denaro raccolto.

 

compleanno Gatsby

Gatsby Style: esplode la moda degli Electro Swing Party!

Tratto dall’omonimo romanzo di Francis Scott Fitgerald, il film interpretato da Leonardo Di Caprio ha avuto un gran successo sia nelle sale cinematografiche che nei sabati sera di tutte le città del mondo. Basta con le solite serate in discoteca, se si vuol festeggiare con stile bisogna affidarsi a Gatsby e tuffarsi a capofitto in un Electro Swing Party. Da New York a Berlino, da Toronto a Milano, la nightlife che mixa le atmosfere swing anni ’30 alla musica elettronica, sta conquistando tutto il mondo, in perfetto stile Il Grande Gatsby.  L’electro swing, quindi, non fa altro che attingere da remake dance di canzoni retrò anni ’20 e ’30 per poi ritmarle in chiave moderna con il sound tipico dei beat elettronici.

il-grande-gatsby-7Se volete organizzare un compleanno, una laurea, una festa a sorpresa, un addio al celibato o al nubilato, un qualsiasi evento importante, perché no, un matrimonio seguendo questo stile, innanzitutto assicuratevi che la serata venga organizzata in un club arredato in stile anni ‘30, o comunque che richiami qualcosa di quegli anni. Assenzio, gioco d’azzardo, canzoni swing su basi tech-house, performer di burlesque, pin-up scatenate, luci a intermittenza: questi sono i principali ingredienti che caratterizzano il party. Ovviamente ricordate sempre il vostro budget: noi di Giftsitter vi diamo le idee, ma voi potete benissimo prendere spunto e realizzare qualcosa che sia un po’ più nelle vostre corde. Quello che è sicuro è che se vi piace questo stile dovete darvi allo sfarzo e scintillio.

Ma come deve essere il dress code per poter partecipare a questi party? Certo, dovete impegnarvi un po’ e chiedere espressamente ai vostri invitati di rispettare il dress code della serata per non rovinare la magica atmosfera, ma vedendo il risultato finale vi renderete conto che vale realmente la pena.

Lo stile è quello degli anni ’20 e ’30, arricchito da alcune “chicche” dei tempi moderni. Per la donna tessuti leggeri e morbidi, abiti arricchiti con frange, piume, perline e lustrini, lunghe collane di perle, il cloche (tipico cappellino a campana), cerchietti, guanti a trequarti in raso o in pizzo e scarpe con cinturino alla caviglia. Se poi volete esagerare, beh, procuratevi un boa di struzzo. Il tutto completato con un trucco elegante e raffinato tipico di quei tempi, ma ricordatevi di brillare: nessuna può essere più bella di voi quella sera. Per l’uomo invece è da scegliere il completo gessato, per intenderci abiti in stile Al Capone, o total black leggermente lucido, con collettone e maniche ben in vista, camicia, cravatta e scarpa lucida da sera. Un anello d’oro nel mignolo fa sempre il suo effetto e la catena dell’orologio a cipolla ben in vista vi darà uno stile unico. Ricordate di “indossare” il vostro sguardo da uomo di mondo festaiolo e affascinante… Gatsby insegna!

Cosa manca? Fiumi di Champagne (il prosecco italianissimo va più che bene) e coppe di Martini! Che la festa abbia inizio!

E per il regalo? Beh, per quello non preoccupatevi, ci pensa Giftsitter.com! 

Free Printable Wedding Guest List Planner Page Close Up

Matrimonio: lista invitati in 30 secondi!

Cerchi un modo per stilare la lista invitati? Segui la nostra infografica e non avrai problemi a stilare la lista invitati delle tue nozze!

C’è chi preferisce un matrimonio sobrio e intimo, chi in stile “Il mio grosso grasso matrimonio greco“, ma quello che ogni coppia di sposi deve tenere sempre in considerazione in tutte le fasi dell’organizzazione è il budget.

Si sa, non si vorrebbe far torto a nessuno, ma ricorda sempre che ogni invitato è uguale agli altri, quindi hai l’obbligo di garantire la stessa esperienza piacevole a tutti e, se non puoi permettertelo economicamente allora devi necessariamente fare delle scelte.

Quante discussioni infinite su chi invitare e chi no? Ognuno ti dà un consiglio, tutti hanno una teoria, ma tu non sai deciderti. Noi di Giftsitter sappiamo bene quanta difficoltà si incontra in questa fase dei preparativi, soprattutto perché il numero degli invitati incide molto su tante altre scelte come la location, la disposizione dei tavoli e soprattutto il totale economico che si dovrà sborsare per far sì che il matrimonio sia impeccabile in ogni suo dettaglio.

Non sai proprio come sfoltire la lista chilometrica di parenti e amici che ti ha fornito tua madre e tua suocera? Niente panico, ecco un metodo infattibile per fare la lista invitati in soli 30 secondi, senza stress e ripensamenti. Se seguirai alla lettera il risultato che ti fornirà questa metodologia non avrai invitati in più e scomodi.

 infografica

Che ne dici? Semplicissimo ed efficace! Adesso non ti resta che passare ad altro, ad esempio la lista nozze!

Ti sposi? Vorresti una lista viaggio che non abbia vincoli di spesa?


SCOPRI GIFTSITTER

Guestbook

Guestbook matrimonio: 10 idee originali

Il libro degli ospiti è ormai un elemento indispensabile in un matrimonio dove raccogliere gli auguri dei propri invitati, in modo da conservare nel tempo un ricordo.

Solitamente il “libro firma” viene posizionato su un tavolo a parte nella sala del ricevimento oppure vicino alle bomboniere cosicché gli ospiti possano scrivere un augurio speciale ai novelli sposi.

Se avete deciso di utilizzare un guestbook durante il vostro matrimonio ma cercate una soluzione originale che possa anche divertire e intrattenere gli invitati, noi di Giftsitter vi suggeriamo 10 idee davvero uniche.

  1. Messaggi in bottiglia. Mettete nel luogo prescelto una grande bottiglia – o un altro recipiente in vetro – insieme a delle piccole pergamene sulle quali scrivere un messaggio e dello spago, per poter legare i bigliettini e infilarli nella bottiglia. È un modo molto originale per raccogliere i pensieri degli ospiti e che potrete poi conservare a casa come elemento decorativo.
  2. Quadro dei ricordi. Se vi piacerebbe appendere in una parete della vostra casa il vostro guestbook, fate creare ai vostri invitati una piccola opera d’arte. Sarà semplicissimo: vi basterà preparare un tabellone con un disegno di base, tipo un cuore o un albero, mettere a disposizione un po’ di colore e chiedere ai vostri ospiti di completare l’opera, riempiendo il cuore nel primo caso o creando le foglie nel secondo con le loro impronte digitali. E’ vero, non ci sono frasi o pensieri, ma quelle impronte basteranno per ricordarvi una giornata così speciale.
  3. Sottobicchieri personalizzati. Fate scrivere gli amici sui sottobicchieri che potrete poi utilizzare durante le cene in loro compagnia!
  4. Quadro e puzzle. Un’idea semplice da realizzare è il quadro con la vostra foto preferita. Scegliete un’immagine dove ci sia spazio per le dediche oppure incorniciate una foto con un ampio bordo intorno. In alternativa fate realizzare un puzzle con la foto così le dediche saranno scritte su ogni pezzetto e, dopo aver ricomposto il puzzle, potrete appenderlo in una cornice in cui sia visibile sia il fronte che il retro.
  5. Album fotografico. Realizzate un album fotografico con immagini che raccontino la vostra storia di coppia e lasciate uno spazio accanto ad ogni foto così gli ospiti potranno condividere i loro ricordi preferiti. Ancora più originale sarebbe usare la polaroid e scattare foto in tempo reale. Gli ospiti si potranno divertire a scattarsi foto a vicenda e incollarle su un album in cui scriveranno la loro dedica per voi. Potete anche creare un simpatico set fotografico con uno sfondo particolare oppure mettere a disposizione alcuni oggetti divertenti come cappelli, parrucche, baffi finti. Se non disponete di una Polaroid potete usare una fotocamera digitale collegata ad una piccola stampante.
  6. Piatto o vaso decorativo. Se siete capaci di dipingere su ceramica potreste preparare una o più basi per piatti che verranno poi riempite di dediche e firme da parte di amici e parenti. Se invece volete qualcosa di più semplice, prendete delle bottiglie o dei vasi di vetro, dei pennarelli specifici per il vetro e lasciate che i vostri invitati si sbizzarriscano!
  7. Tappi di sughero. Se cercate una soluzione economica e originale per il vostro guestbook di matrimonio allora potete lasciare a disposizione i tappi in sughero delle bottiglie di vino stappate libro firme matrimonio economicodurante il ricevimento da firmare e conservare poi in una boccia di vetro.
  8. Patchwork. Se amate cucire e vi affascina la tecnica del patchwork, potreste prevedere un tavolo pieno di ritagli di stoffa e pennarelli tessuti. Ogni invitato potrà così lasciare un ricordo indelebile che diventerà un comodo plaid per riscaldarvi nelle fredde nottate d’inverno..
  9. Panchina. Un’idea molto romantica è quella di far scrivere le dediche su una panchina di legno creata proprio per l’occasione. La potrete utilizzare a casa o nel vostro giardino per guardare il tramonto mano nella mano.
  10. Filmino. Si sa, gli sposi non possono essere sempre presenti in ogni tavolo per condividere ogni momento della giornata con i parenti e gli amici. Allora, perché non far passare tra tavoli una piccola telecamera e ogni invitato filma qualche minuto? La risultante sarà un video simpatico e divertente.

Freels-Picture-for-Main-Story

Laureandi, futuro e lavoro: come farsi notare

Finire l’università e laurearsi è uno dei traguardi più soddisfacenti della vita, ma paradossalmente quando si inizia a intravedere la meta ci si accorge che è solo l’inizio di una lunga e faticosa salita chiamata “futuro“. Ciò molto spesso può disorientare il laureando che vive questo momento con ansia. L’università è dura, ma l’angoscia da “ti faremo sapere” è imminente. Sicuramente il lavoro non si trova dietro l’angolo, soprattutto di questi tempi, ma ci sono delle cose che lo studente laureando, magari al suo ultimo anno, può fare per non arrivare totalmente impreparato all’interno del mondo del lavoro.

Ecco quindi che noi di Giftsitter cerchiamo di aiutarvi stilando la lista delle 5 cose che deve fare uno studente nel corso del suo percorso universitario per farsi notare. Tranquilli, non serve nessun segnale luminoso e megafono, basta un po’ di tenacia e inventiva.

Creare la tua lista laurea su Giftsitter.com è semplicissimo!


CREA LA TUA LISTA LAUREA

  1. Vestitevi da adulti e compratevi degli abiti da colloquio. Senza ombra di dubbio jeans e felpa è una mise comoda e, in certi casi, trendy, ma è giunta l’ora di comprare dei vestiti da adulti e soprattutto più formali per i vostri futuri colloqui di lavoro. Niente di eccessivamente serioso, non dovete mica incontrare la Regina Elisabetta in persona, ma qualcosa che vi faccia apparire sicuri di voi e non troppo ingessati, ma allo stesso tempo con stile e eleganza. Badate bene che non importa la cifra che spenderete, l’importante è trovare il giusto compromesso tra formalità, qualità e stile.
  2. Trovate il modo di mettere in luce i vostri punti di forza e di capire perché siete migliori di altri. Per essere migliori di altri non basta dirlo, bisogna provarlo. Il segreto è quello di lavorare su se stessi, cercando di capire quali sono i punti di forza e le abilità che vi contraddistinguono. Cosa avete imparato in questi anni di università? Di sicuro ci saranno delle materie in cui sarete stati degli assi! Ma ricordate, essere stati degli studenti modello non è tutto nella vita. Cosa avete imparato al di fuori dell’università che potrebbe esservi utile? Non sempre il lavoro dei vostri sogni è quello più adatto a voi. Spesso ci si ritrova a far cose che non si pensava neanche di saper fare e invece si è dei veri e propri fuoriclasse. Cercate di migliorarvi sempre più, specializzandovi nei campi a voi più affini. Ricordate sempre che i vostri studi e le vostre esperienze personali vi rendono unici: nessun altro avrà le vostre stesse competenze o abilità, perciò cercate di sfruttare al meglio la vostra unicità!
  3. Organizzate qualcosa che vi metta in luce.  Gli anni universitari sono quelli che per la prima volta vi consentono di organizzare qualcosa, sia questa una conferenza, un dibattito o, perché no, un festa o un evento ricreativo. Se ancora non avete avuto modo di organizzare nulla, è arrivato il momento di darvi da fare: proponete le vostre idee ai professori o ai colleghi; la capacità di organizzazione e l’intraprendenza sono le qualità più apprezzate nel mercato del lavoro! Per aiutarvi nella messa in opera delle vostre idee potreste coinvolgere anche dei gruppi studenteschi e associazioni. Cercate di frequentare insomma delle persone che vi aiutino a sviluppare le vostre capacità e competenze nel vostro ambito.
  4. Siate social! Anche se spesso sono un’ottima distrazione per non studiare, i social ormai sono una piazza virtuale e rappresentano una risorsa molto importante per la ricerca di un impiego. Condividete le vostre idee e le vostre iniziative (attenzione però a non diventare troppo megalomani) e partecipate a dibattiti. Nei social troverete molte persone che sono nella vostra stessa situazione, quindi confrontatevi e dialogate. Tutto può essere utile!
  5. Fate volontariato. Fare volontariato è un’esperienza che cambia la vita e che è molto apprezzato in ogni ambito: unitevi a uno di questi gruppi e coglierete due piccioni con una fava, ossia fare una bella esperienza e arricchire il vostro curriculum. Come si sa, molte aziende badano molto anche all’esperienza lavorativa: uno che ha sempre lavorato, anche part time o con lavoretti saltuari farà un’impressione migliore rispetto a chi si è chiuso in casa a studiare e basta. Quindi se non avete neppure una minima esperienza nel mondo del lavoro, per lo meno il volontariato sarà un punto a vostro favore.

E voi state pensando già al vostro futuro? Avete dei sogni o dei progetti da realizzare, ma avete bisogno di denaro?

Perché non scegliere il nostro servizio di liste regalo online Giftsitter.com per la vostra laurea? Perché Giftsitter non è la classica lista regalo: dà piena libertà al festeggiato di impiegare il denaro come desidera, ti fornisce un modo pratico ed immediato per la raccolta quote e ti aiuta ad esaudire i tuoi desideri e a pianificare i tuoi progetti futuri.

Un viaggio di piacere o di studio, un costoso master, un oggetto che desideravi da tanto o semplicemente del denaro, con Giftsitter in pochi semplici passaggi aprirai la tua lista regalo gratuitamente, gli invitati verseranno la loro quota comodamente da casa e tu sceglierai come spendere i tuoi soldi.